/ Economia

Economia | 15 aprile 2021, 15:00

La pulizia della casa incontra la domotica

Una casa che si apre al mondo della domotica acquista capacità e funzionalità ben diverse dalla classica abitazione a cui siamo soliti pensare.

La pulizia della casa incontra la domotica

Una casa che si apre al mondo della domotica acquista capacità e funzionalità ben diverse dalla classica abitazione a cui siamo soliti pensare. Una smart home risulta essere intelligente ed evoluta perché in grado di adattarsi alle esigenze di chi la abita, modificando il proprio impianto in funzione di variabili interne ed esterne.

Domotizzare la propria abitazione significa proprio questo: fare uso di dispositivi tecnologicamente avanzati offerti dalla domotica per creare un ambiente in grado di offrire benefici e facilitazioni all’utente. Questi vantaggi, però, non riguardano soltanto l’automazione di un vero e proprio impianto interconnesso. Parlare di domotica, infatti, vuol dire anche concentrarsi sul funzionamento automatico di ogni singolo dispositivo di cui il sistema si compone.

Una nuova soluzione per le faccende domestiche

Ecco allora che, grazie alle nuove soluzioni proposte dalla tecnologiacasa.it ad oggi, sono disponibili dispositivi ed apparecchiature in grado di semplificare e facilitare al massimo la gestione delle classiche faccende domestiche, tra cui le pulizie e l’igienizzazione della casa.

Tra i device più gettonati in questo ambito, si trovano sicuramente scope elettriche, robot aspirapolvere e lavavetri automatici. In qualsiasi tipologia di casa, queste apparecchiature sono in grado di velocizzare la routine di pulizia e garantire risultati soddisfacenti in termini di efficacia, velocità e facilità di utilizzo.

Scope elettriche

Pur mantenendo invariato il loro funzionamento, le scope elettriche si caratterizzano per un più elevato grado di potenza ed efficienza. Il classico cavo elettrico di alimentazione è rimpiazzato da una batteria ricaricabile, facilitando l’utilizzo della scopa che diventa più maneggevole. Grazie ai filtri di ultima generazione, il dispositivo non immette nell’aria allergeni assicurando un ambiente più pulito e sanificato.

Robot aspirapolvere

Dopo aver collegato il device alla rete Wi-Fi della casa e aver impostato alcuni parametri per indirizzarne il funzionamento, il robot si occupa in modo autonomo della pulizia delle pavimentazioni della casa. A seconda delle funzionalità più o meno evolute del modello acquistato, è possibile, inoltre, gestire e controllare il suo andamento direttamente dal proprio smartphone, tramite una specifica applicazione.

Robot Lavavetri

Grazie a specifici sensori in grado di rilevare macchie ed ostacoli, questa tipologia di dispositivi è pensata per il lavaggio di superfici in vetro, marmo, materiali laccati e acciaio. Alcuni modelli sono dotati di un telecomando per mezzo del quale è possibile gestire l’elettrodomestico anche a distanza.

La crescente richiesta di questa categoria di dispositivi ha provocato un conseguente aumento dell’offerta. Siccome i modelli in commercio sono, ormai, tutti di ottima qualità, per essere sicuri di acquistare il prodotto migliore, è fondamentale per l’utente capire quali siano le personali necessità e le esigenze specifiche dell’impianto domotico.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium