/ Attualità

Attualità | 16 aprile 2021, 16:24

Stazione di Fossano: capotreno aggredito da un viaggiatore senza biglietto

La nota di Bergesio e Tallone: ”Intollerabile e inaccettabile”

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Questa mattina, sul treno regionale 3115 della linea Torino-Savona nei pressi di Fossano, si è consumata un’aggressione ai danni del capotreno, che stava procedendo con il controllo biglietti.

L’aggressore, privo del ticket, alla richiesta di esibire il titolo di viaggio ha reagito con violenza. Il capotreno è stato colpito, tanto che è stato necessario procedere con il trasporto in ospedale a Mondovì. Il convoglio ha riportato un’ora abbondante di ritardo. L'aggressore è stato individuato e fermato dalla Polizia presente sul treno, quindi denunciato dagli agenti.

“È intollerabile ed inaccettabile subire un'aggressione in pieno giorno mentre si sta svolgendo il proprio lavoro. I cittadini devono poter viaggiare in sicurezza e senza paura, così come i lavoratori di Rfi devono svolgere il loro servizio senza timori. Oggi più che mai è di attualità l'esigenza di un presidio fisso presso la stazione ferroviaria di Fossano, continueremo la nostra battaglia affinché questo si realizzi in una città che è crocevia strategico del traffico ferroviario tra il Piemonte e la Liguria” il commento del Senatore Lega Giorgio Maria Bergesio, consigliere comunale e del sindaco di Fossano Dario Tallone, che esprimono la loro solidarietà al capotreno aggredito e ringraziano gli agenti della Polfer intervenuti.

MP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium