/ Attualità

Attualità | 17 aprile 2021, 16:13

Calendarizzate riaperture dal 26 aprile, ma gli impianti a fune? “Dimenticati”

L’appello dagli impianti di Viola St. Gréé, gestiti dalla Raimondi srl, stazione sciistica d’inverno e paradiso del downhill d’estate: “Non fateci perdere anche questa stagione, siamo pronti a riaprire come le piscine all’aperto”

Dal 26 aprile ritorneranno le zone gialle, con aperture per bar e ristoranti all'aperto. A partire da questa data scatterà un calendario che prevede la ripartenza di piscine all'aperto, dal 15 maggio e dal 1° giugno anche delle attività connesse alle palestre, privilegiando le attività all'esterno che garantiscono una maggiore sicurezza.

E gli impianti a fune? Per ora sembrano essere stati dimenticati. 

Se infatti, in un'annata di neve straordinariamente abbondante, la stagione dello sci è stata archiviata senza avere la possibilità di iniziare, ci sono comprensori come come quello di Viola St. Gréé che offrono diverse attività fruibili nel periodo primaverile ed estivo. Con l'arrivo della bella stagione gli impianti di St. Gréé, infatti, cambiano veste e si trasformano nel paradiso del downhill.

"Per noi la stagione estiva è davvero importante" - spiega Bruna Manera della Raimondi srl che gestisce gli impianti - "Al momento non si hanno notizie sul nostro settore, siamo stati dimenticati. Ci auguriamo di poter riaprire in contemporanea alle piscine all'aperto, quindi verso la metà di maggio, in modo da poter iniziare la stagione e tamponare un minimo tutte le perdite subite con il blocco dello sci". 

Gli atleti possono usufruire di cinque piste a Viola St. Gréé dove, in questi giorni, si lavora per la pulizia dei sentieri sperando in un via libera almeno per la metà di maggio.

"Tutte le norme anti covid sono garantite" - precisano dalla Raimondi Srl - "Sulla seggiovia le persone salgono con la propria bici, a seggiolini alternati, rispettando quindi il giusto distanziamento. Inoltre non dimentichiamo che gli atleti sono muniti di casco e che il downhill è un'attività che si svolge individualmente e completamente all'aria aperta.  Ristori al momento non ne abbiamo visti, vogliamo poter tornare a lavorare. Noi siamo pronti per riaprire in sicurezza".

Arianna P.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium