/ Solidarietà

Solidarietà | 21 aprile 2021, 08:48

Bra, progetto del Granello di Senape: un dormitorio per studenti in Costa d’Avorio

Sorgerà in memoria di Gianfranco Testa presso il Centro Professionale GdS di Ebimpé

Bra, progetto del Granello di Senape: un dormitorio per studenti in Costa d’Avorio


Un passo avanti importante quello della Onlus Granello di Senape, realtà braidese da anni impegnata nel sostenere progetti sociali e di sviluppo nei Paesi del Terzo Mondo.

Questa volta il progetto è localizzato nel villaggio di Ebimpé, distretto di Anyama, città che confina con la capitale economica della Costa d’Avorio, Abidjan. Vede come protagonisti ragazzi/ragazze dei villaggi vicini e delle varie periferie e riguarderà la realizzazione di un dormitorio, con annessa mensa, presso il Centro Professionale GdS.

Far soggiornare i giovani in una struttura confortevole, che risponde alle esigenze educative, formative, culturali e di benessere diventa una misura di intervento fondamentale per chi non dispone dei mezzi di trasporto per andare e tornare dalla scuola.

Questa iniziativa va ad aggiungersi all’ampia attività che l’Organizzazione di volontariato ha portato avanti sul territorio africano da 33 anni a questa parte: sviluppo di scuole, vari pozzi, lavoro, ma anche sostegno alla sanità.

Lo sviluppo delle aree più povere del pianeta è stata la vocazione che ha sempre guidato Giuliano Testa, già sacerdote della Congregazione di don Orione (il Santo dei poveri). Con lui, il fratello Gianfranco, originario di Bra, che aveva 44 anni quando è partito per l’Africa per la prima volta alla fine del 1988, mettendo a disposizione della causa tutta l’energia, la forza di volontà e la determinazione che lo ha reso indimenticabile agli occhi di chi l’ha conosciuto.

Quest’avventura lo ha appassionato e accompagnato fino alla fine: “L’ultima attività da lui svolta il giorno prima di morire - scrive l’organizzazione su GoFundMe - è stato un banchetto in favore dei nostri progetti africani”.

Ed è proprio in memoria di Gianfranco Testa, da poco scomparso, lasciando nel dolore la moglie Ines, il figlio Luca e tutto il mondo del volontariato, che è nata l’idea della raccolta fondi per la costruzione del dormitorio presso il Centro Professionale Granello di Senape. Quanto all’investimento economico, “Il raggiungimento dell’obiettivo di 30mila euro entro il 30 ottobre consentirà di terminare i lavori e inaugurare la struttura per l’anno scolastico 2021/22”, spiegano dall’organizzazione.

La raccolta per il progetto ha già superato i 2mila euro in tre settimane ed è raggiungibile al link https://it.gf.me/v/c/gfm/un-dormitorio-studenti-in-memoria-di-gianfranco. Segnatevelo.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium