/ Economia

Economia | 22 aprile 2021, 07:00

Toscana, luoghi di nicchia da non perdere

Quando si parla della Toscana, si inquadra una terra meravigliosa, fucina di eccellenze artistiche e gastronomiche.

Toscana, luoghi di nicchia da non perdere

Quando si parla della Toscana, si inquadra una terra meravigliosa, fucina di eccellenze artistiche e gastronomiche. Patria di geni come Dante Alighieri e Leonardo Da Vinci, questa Regione è ricca di mete turistiche di nicchia da visitare se si ama passare le vacanze all’insegna della tranquillità, del benessere fisico e mentale e della cultura.

Se ti stai chiedendo quali siano, nelle prossime righe ne abbiamo elencati alcuni da non perdere assolutamente.

La spada nella Cappella Montesiepi

Partiamo da un luogo meraviglioso che si trova poco lontano dalla celebre abbazia di San Galgano. Quando si parla della Cappella Montesiepi, si inquadra una tappa fondamentale per chi vuole scoprire la Toscana e ama il Medioevo.

Non dimentichiamo infatti che qui è presente una spada conficcata nella roccia. Reperto risalente ai primi del XII secolo, simboleggia la volontà di un cavaliere di quel periodo di rinunciare ai piaceri del secolo.

Suvereto

Passiamo ora in provincia di Livorno. Questa zona, forse tra le meno note della Toscana quando si parla di consigli turistici, è invece meravigliosa. Ricca di strutture di ottimo livello per chi è alla ricerca di una vacanza confortevole - su Pappasole.it è possibile trovare tutte le informazioni su una delle più apprezzate - si contraddistingue per la possibilità di lasciarsi incantare da alcuni borghi che, decisamente fuori dai circuiti turistici più battuti, sono incastonati nella bellezza di questa terra e pronti a stupire chiunque.

Giusto per citarne uno dei più belli, ricordiamo Suvereto. Situato nella zona più interna della Val di Cornia, questo borgo è tra i centri abitati di origine medievale più antichi della Provincia di Livorno.

Quando lo si nomina, è doveroso citare la cinta muraria, ancora intatta oggi, ma anche i numerosi vigneti e uliveti secolari che circondano la zona e che, parliamoci chiaro, sono un panorama meraviglioso davanti al quale lasciare da parte anche solo per qualche secondo le preoccupazioni.

Orbetello

Questa meta, soprattutto fuori stagione, è una vera chicca. Quando la si nomina, si inquadra un delizioso centro abitato adagiato su un promontorio e circondato da una natura che lascia senza fiato.

A rendere speciale Orbetello ci pensano anche le vestigia di diverse epoche storiche. Giusto per rendersi conto della ricchezza di questo piccolo ma bellissimo angolo di Toscana, è doveroso ricordare la possibilità di ammirare testimonianze del dominio spagnolo.

Da non dimenticare è anche la possibilità di partire da qui per scoprire il resto dell’Argentario.

Parco Naturale di San Rossore

Pisa e Lucca sono due città bellissime e oggettivamente molto conosciute (la torre è uno dei simboli del nostro Paese nel mondo). Dopo averle visitate, se si ha intenzione di ricaricarsi in mezzo alla natura la scelta giusta è il Parco Naturale di San Rossore, facilmente raggiungibile da entrambi i centri urbani appena ricordati.

Il bello di questo luogo riguarda la possibilità di ammirarlo sia da soli, sia con una guida. Quando lo si chiama in causa, è importante fare presente la meravigliosa esperienza delle gite in bicicletta, soluzione speciale quando si tratta di conciliare cura della forma fisica e scoperta della natura.

Pieve di Santo Stefano

Per parlare di questa piccola perla della Toscana ci avventuriamo al confine tra questa Regione e le Marche e l’Umbria. Lo facciamo per ammirare un borgo a dir poco speciale. Nominarlo significa rammentare che si tratta di un centro abitato bagnato dalle acque del Tevere.

Una particolarità che lo rende unico? Il fatto di ospitare l’Archivio Diaristico Nazionale, uno spazio espositivo che ci riporta indietro nel tempo facendoci scoprire le storie, straordinarie nella loro unicità, di persone non famose che hanno scelto di fermare per sempre i propri pensieri e le proprie emozioni su carta.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium