/ Attualità

Attualità | 22 aprile 2021, 18:06

Quando l’amore aiuta a guarire: la testimonianza di un cebano nel servizio di Porta a Porta [VIDEO]

La terapia intensiva dell’Oftalmico di Torino apre alle visite dei parenti. Un progetto innovativo, protagonista del programma su Raiuno

Quando l’amore aiuta a guarire: la testimonianza di un cebano nel servizio di Porta a Porta [VIDEO]

“Sono in ospedale da oltre cinque mesi, ricordo poco di quello che mi è accaduto e poter vedere mia figlia, parlare con lei, è l’unico appiglio che ho ancora con la vita che scorre là fuori. Ed è anche la certezza che non sono solo ad affrontare questa terribile esperienza”.

Con queste parole Bruno Muratore di Ceva, ammalatosi di Coronavirus all’inizio di novembre, ha commentato la possibilità di ricevere la visita della figlia, con la giornalista del noto programma di Bruno Vespa, Porta a Porta, in onda su Raiuno.

Il servizio era dedicato all’innovativa procedura attuata dalla terapia intensiva dell’Oftalmico di Torino che permette le visite parentali, naturalmente in totale sicurezza e dopo aver fatto un tampone.

“L’affetto e il non sentirsi soli aiuta a guarire, a non lasciarsi andare neppure nei momenti più critici -, prosegue Bruno - Aspetto sempre con gioia l’arrivo di mia figlia, tanto che anche quando so che non è giorno di visita, guardo sempre verso la porta nella speranza di poterla vedere. Tutti gli ospedali dovrebbero attuare questa procedura - conclude Bruno -, anche se immagino che sia un grande sforzo organizzativo. Nessun malato, mai, dovrebbe essere privato dell’amore e della vicinanza dei propri cari”.

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium