/ Monregalese

Monregalese | 22 aprile 2021, 10:42

Prese a botte e a bastonate l'ex amico per l'auto danneggiata, condannato un garessino

La vittima: “Aveva cominciato a chiamarmi numero 13. Diceva che nel periodo in cui faceva il mercenario in ex Jugoslavia aveva ucciso dodici persone e che una in più non avrebbe cambiato nulla"

Foto generica

Foto generica

Si trovava a processo al tribunale di Cuneo con le accuse di lesioni, minacce e porto d’armi od oggetti atti ad offendere un uomo, residente a Garessio che, da quanto denunciato dalla parte civile, suo ex amico, lo aveva preso a bastonate, minacciato e picchiato per via di un danno che questi gli aveva arrecato alla macchina. L’episodio contestato si è svolto nel 2018 a Garessio.

“Non è vero niente” aveva dichiarato l’imputato. La parte civile, aveva raccontato che l’imputato lo aveva iniziato a chiamarlo numero 13. “Diceva che nel periodo in cui faceva il mercenario in ex Jugoslavia aveva ucciso dodici persone e che una in più non avrebbe cambiato nulla. Ci eravamo accordati per vederci. Quando è arrivato ha afferrato dal lato passeggero un bastone di 90 cm e me l’ha puntato alla gola. Mi ha colpito con bastonate, pugni e calci”.

Il danno all’automobile, ha riferito la parte civile era già stato riparato a sue spese dal meccanico. “Era una cannetta di bambù alla quale mi sorreggo quando vengo colto da crisi di lombosciatalgia" ha spiegato l’imputato.

Per l’uomo la procura ha chiesto la condanna dell’uomo, posizione a cui si è associata la difesa di parte civile. Di altro avviso, è stata la tesi avvallata dall’avvocato dell’imputato, secondo cui sarebbe stata tutta una messa in scena dal querelante: “La parte civile ha sfruttato una cosa fondamentale, nessuno ha visto nulla. E fa specie in un piccolo paesino come Garessio che nessuno abbia visto nulla? L’aggressione, a suo dire, sarebbe durata un’ora e mezzo. Una roba da film hollywoodiani”.

Il giudice ha condannato in primo grado il garessino ad un anno di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali e a risarcire il danno alla parte civile con provvisionale di 2500euro davanti al giudice competente. 

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium