/ Economia

Economia | 26 aprile 2021, 18:16

Westport Cherasco (ex Mtm), entro giugno assunzione per 30 dipendenti precari

Domani assemblea coi lavoratori per ratificare l’intesa sindacale che porterà a stabilizzare oltre metà degli addetti ora impegnati in azienda con contratti di somministrazione e altri contratti atipici

Gli ingressi della storica azienda di Cherasco

Gli ingressi della storica azienda di Cherasco

"Una notizia positiva, in un momento di forte difficoltà per molte imprese. La nuova dirigenza Mtm ha dato corso a quello che era l’impegno assunto a inizio anno. Possiamo quindi parlare di un segnale che ci incoraggia a guardare a un proficuo sistema di relazioni sindacali all’interno di questa importante realtà industriale del territorio".

In questi termini Domenico Calabrese, componente della segreteria provinciale della Fiom Cgil saluta l’accordo raggiunto venerdì scorso coi vertici aziendali della Mtm di Cherasco, storica realtà del settore automotive, impegnata nella produzione di componentistica per impianti a gas per auto.

Sulla sporta di una trattativa avviata a inizio anno col nuovo management della controllata Westport Italia, azienda e sindacati hanno infatti chiuso un accordo che prevede la stabilizzazione con assunzione a tempo indeterminato di 30 addetti sui 58 che da tempo operano negli stabilimenti di via Fondovalle con forme di lavoro in somministrazione o comunque con contratti atipici.

La scelta sui lavoratori che a partire da giugno entreranno così a fare parte in modo stabile di un organico aziendale che ad oggi conta circa 660 addetti verrà operata con riguardo all’anzianità di servizio degli stessi, così da premiare quanti sono da più tempo in azienda, e in seconda battuta con attenzione ai carichi familiari dei candidati.  

"L’accordo appena stretto e che domani (martedì 27 aprile, ndr) verrà sottoposto all’approvazione dei lavoratori – prosegue il referente Fiom – rientra in una discussione di più ampio respiro e che tocca anche il tema dell’inquadramento professionale, anche alla luce del nuovo contratto nazionale di categoria. Confidiamo che procedendo nella discussione del nuovo integrativo si possa trovare lo spazio per altri interventi di stabilizzazione del personale che da tempo opera in azienda".

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium