/ Sport

Sport | 30 aprile 2021, 13:19

Prima rassegna tricolore outdoor a Molfetta. L'albese Pietro Riva tra i più attesi sui 10mila

Quarto nella scorsa edizione di Vittorio Veneto dopo aver dominato per ampi tratti la gara e tornato in azione nello scorso weekend in Francia, a Morton, nei 5 km su strada, conclusi con il primato personale di 13:50. Dovrà vedersela innanzitutto con il campione italiano di cross Iliass Aouani

Prima rassegna tricolore outdoor a Molfetta. L'albese Pietro Riva tra i più attesi sui 10mila

Domenica 2 maggio a Molfetta in provincia di Bari si assegnano le prime maglie tricolori su pista, outdoor, della stagione. Protagonisti saranno gli specialisti dei 10.000 metri, in palio i titoli italiani assoluti e promesse. Nel nuovo impianto intitolato a Mario Saverio Cozzoli, già sede dei Tricolori invernali di lanci in febbraio, saranno impegnati diversi atleti piemontesi, con speranza di medaglia.

Al femminile, in lizza per il titolo assoluto sono le portacolori dell’Aeronautica Sara Brogiato, reduce dal 2h34:24 nella maratona di Siena Ampugnano) e Martina Merlo, campionessa italiana in carica dei 3000 siepi. Nella categoria promesse da seguire Giovanna Selva (Sport Project VCO): dopo la stagione dei cross che l’ha vista conquistare la medaglia d’argento tra le U23 a Campi Bisenzio, l’ossolana è reduce dal primato personale sui 5000 metri realizzato venerdì scorso all’Arena di Milano con 15:59.00.

Punta al podio anche Anna Arnaudo (Battaglio CUS Torino Atletica), anche lei al primato personale sui 5000 metri a Milano la settimana scorsa con 16:06.47.


Nella prova maschile, tra i più attesi il cuneese Pietro Riva (Fiamme Oro), quarto nella scorsa edizione di Vittorio Veneto dopo aver dominato per ampi tratti la gara e tornato in azione nello scorso weekend in Francia, a Morton, nei 5 km su strada, conclusi con il primato personale di 13:50. Dovrà vedersela innanzitutto con il campione italiano di cross Iliass Aouani che guida le liste stagionali con 27:52.98 ottenuto a Rubiera il 18 aprile. Tra gli altri piemontesi al via spicca da seguire Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto), che a Rubiera arrivò secondo alle spalle del compagno di club Aouani con 29:02.10 ma sulla distanza vanta un primato personale di 28:44.97. In gara anche Francesco Breusa (Battaglio CUS Torino Atl.) che all’Arena di Milano ha fatto segnare il suo nuovo primato sui 5000 metri correndo in 13:51.32; il torinese è al suo esordio sulla distanza in pista ma sui 10km di corsa su strada vanta un primato personale di 30:20. In gara anche Enrico Martino Oddone (Atl. Giò 22 Rivera), accreditato di 30:19.7.

Fidal Piemonte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium