/ Attualità

Attualità | 03 maggio 2021, 16:16

Verzuolo: "In Consiglio comunale il confronto deve essere fattore di crescita e non va limitato"

Comunicato stampa del Gruppo consigliare di opposizione "Verzuolo per tutti" dopo l’approvazione del nuovo regolamento comunale da parte della maggioranza

Verzuolo, il consigliere di opposizione Stefano Piantno

Verzuolo, il consigliere di opposizione Stefano Piantno

“Il confronto è fattore di crescita e non va limitato”.

Il 23 aprile la maggioranza del sindaco Panero ha approvato il nuovo regolamento del Consiglio comunale di Verzuolo con forti limitazioni a modi e tempi di partecipazione per i consiglieri.

Anche la possibilità di consultazione degli atti veniva limitata nella proposta portata in discussione. 

Nei giorni successivi il Sindaco è intervenuto più volte per giustificare questa decisione, ma le sue argomentazioni non ci convincono.

“Nella commissione cha ha deciso ci sono anche loro”. Vero, ma uno su tre.

Il rappresentante della minoranza ha sempre contestato l’introduzione di limitazioni a modi e tempi della discussione, così come alla possibilità di fare proposte e mozioni sugli argomenti in discussione.

l regolamento è stato poi approvato in Consiglio dalla maggioranza, come dire che le regole del gioco le decide solo uno dei partecipanti alla partita.

“La regolazione del tempo, come abbiamo visto in tutti i consigli comunali, è fondamentale per garantire il confronto pluralistico” Con il vecchio regolamento in vigore da 50 anni il confronto è stato garantito con regolare svolgimento delle sedute di Consiglio. Se non ci sono stati problemi, perché la maggioranza ha voluto introdurre limitazioni agli interventi? Evidentemente non per favorire la libertà di espressione della minoranza.

“Ricordiamoci che libertà, diritti e democrazia non sono obiettivi raggiunti una volta per tutte, ma hanno bisogno di cure quotidiane”. Siamo perfettamente d’accordo, ma non è riducendo spazi di confronto che si raggiunge questo obiettivo. Le regole introdotte dalla maggioranza di Panero sono un precedente molto grave, che condizionerà anche i futuri Consigli comunali e nessuna minoranza potrà mai cambiarle.

La discussione democratica va incentivata, non mortificata. I tempi della discussione possono anche essere regolati, ma con modalità comunque utili a sostenere e incoraggiare la partecipazione dando il tempo necessario a esprimere concetti e a formulare ragionamenti anche complessi e articolati. Vogliamo ricordare l’art. 30 del regolamento che la maggioranza ha voluto abrogare : “Su ciascun affare, qualsiasi consigliere ha diritto di fare proposte per approvare, o respingere o rinviare, o modificare il provvedimento prospettato dal relatore, ovvero di formulare controproposte (…) Le proposte possono essere enunciate anche verbalmente nei termini sostanziali; in tal caso sarà cura del Presidente, con l’Assistenza del Segretario, di puntualizzarle e tradurle formalmente a verbale, per sottoporle successivamente al voto del Consiglio””.

Di questo spirito e di questa ratio, inclusiva, accogliente, volta a incoraggiare la partecipazione di tutti i consiglieri nelle modalità più semplici e più immediate, nel testo approvato dalla maggioranza non resta traccia. Vogliamo che i verzuolesi lo sappiano: faremo in modo che si sappia, quanto con questo regolamento si mortifica la memoria e lo spirito di chi aveva ben altro rispetto per il valore istituzionale e democratico del Consiglio comunale.

Che non è un ufficio in cui sbrigare pratiche o espletare semplici formalità burocratiche. E’ un luogo di dibattito libero e di altrettanto libero pensiero e confronto.

Lo sapevano bene quei verzuolesi che proprio nei giorni del 25 aprile abbiamo ricordato, con nostalgia, riconoscenza e affetto: ce lo hanno insegnato loro, il valore di questo luogo.

Il Gruppo consigliare "Verzuolo per tutti"

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium