/ Eventi

Eventi | 08 maggio 2021, 08:50

Fine settimana di maggio in Granda tra cultura, arte e storia

Ecco le aperture nel week end della Festa della Mamma con alcune novità tra castelli, mostre, forti e musei.

Fine settimana di maggio in Granda tra cultura, arte e storia

Ecco le aperture nel week end della Festa della Mamma con alcune novità tra castelli, mostre, forti e musei.

Le strutture si possono visitare in sicurezza richiedendo la prenotazione e con il rigoroso rispetto delle norme anti Covid per salvaguardare la salute di visitatori e operatori.

Per aggiornamenti consultare i riferimenti citati o contattare gli organizzatori.

Per la rassegna Castelli Aperti questo fine settimana saranno visitabili nella Granda: ad Alba il Museo Diocesano, a Barolo il Castello Falletti e WIMU Wine Museum, a Cherasco Palazzo Salmatoris, a Fossano il Castello degli Acaja, a Govone il Castello Reale, i castelli di Magliano Alfieri, di Manta, di Monteu Roero, di Roddi e di Serralunga d’Alba.

 

A Saluzzo si possono visitare Casa Cavassa, Casa Pellico, la Castiglia, la Torre Civica e la Pinacoteca Matteo Olivero. A Savigliano sono aperti il Museo Civico A. Olmo e la Gipsoteca D. Calandra e a Vinadio il Forte Albertino. Info e contatti per prenotare: www.castelliaperti.it

Domenica 9 maggio a Vinadio riapre al pubblico il Forte Albertino. Dalle 10 alle 19 le visite e la fruizione dei percorsi saranno su prenotazione e strutturate nel rispetto dei protocolli anti Covid, con ingressi contingentati e ogni accorgimento a garanzia della sicurezza sanitaria di pubblico e personale. L’offerta per la stagione 2021 comprende l’itinerario storico con visita guidata e i percorsi multimediali “Montagna in movimento” e “Messaggeri alati”. Sempre domenica, dalle 15 alle 17, si terrà il primo dei 6 appuntamenti “ForteMente Eco”, il programma di attività per famiglie con bambini dai 3 ai 10 anni a tema ecologico. La visita al Forte è anche un’occasione per visitare il paese di Vinadio, la parrocchiale di San Fiorenzo e il lago alimentato da acque sorgive.

Info: www.fortedivinadio.com e www.fondazioneartea.org.

A Pietraporzio riapre l’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo. Il percorso museale “Na draio per vioure” sarà visitabile durante il fine settimana del 1 e 2 maggio dalle 15 alle 18 su prenotazione obbligatoria. Previste visite guidate gratuite, in partenza ogni mezz’ora.

C’è tempo fino al 30 maggio per partecipare all’iniziativa promossa dall’Ecomuseo per raccogliere brevi video, della durata di cinque minuti, che illustrino le buone pratiche di tutela del paesaggio messe in azione attraverso sei tematiche: benessere, resilienza, partecipazione, diversità, filiere corte ed economia circolare, trasmissione.

Info: www.facebook.com/ecomuseopastorizia

Il Museo “Avena” di Chiusa Pesio è tornato ad accogliere i visitatori. Dalla Regia Fabbrica dei Vetri e Cristalli alla Ceramica, dai bronzi del Monte Cavanero alla storia della Resistenza in Valle Pesio, le sezioni museali sono spazi sicuri dove assaporare storia, cultura, arte del territorio. Si è tornati al consueto orario da martedì a sabato dalle 9.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.30. Nel rispetto delle normative anti Covid, il sabato l’accesso è consentito esclusivamente su prenotazione.

Info: www.comune.chiusadipesio.cn.it        

A Boves è prevista per domenica 9 maggio una riapertura straordinaria dei musei con orario 15.30-18.30. Necessaria la prenotazione, entro il sabato mattina, telefonando al numero della Biblioteca: 0171 391 834. Saranno visitabili, con ingresso gratuito e nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19: il Museo Etnografico “Impronte di una comunità”, il Museo della Resistenza, il Museo della Castagna e il Museo del Fungo e delle Scienze Naturali.

Info: www.bovesonline.it , menù “Arte e cultura”

Una squisita pittrice, originaria di Mondovì e radicata a Cuneo, Paola Meineri Gazzola, propone la sua antologica al Palazzo Samone, di via Amedeo Rossi 4, a Cuneo. Artista poliedrica, si sente a proprio agio in espressioni figurative come in personalissime ed essenziali forme, giocate

su gamme e disposizioni di colori, sempre ricche di fascino.

La rassegna rimarrà aperta al pubblico fino al 23 maggio, secondo le disposizioni

del DPCM in vigore, questo fine settimana il sabato e la domenica previa prenotazione telefonica da effettuare al numero 347 7938958 con un giorno di anticipo.

Sito web della mostra: www.paolameinerigazzola.com 

In occasione dell’anniversario del passaggio dello scrittore Ernest Hemingway in città, avvenuto nel 1954, l’associazione “Sognando Hemingway a Cuneo” organizza per sabato 8 maggio, dalle 17 alle 18 in piazza Foro Boario a Cuneo, in collaborazione con il Museo dell’Arpa Victor Salvi e la Salvi Harps, il reading musicale “Hemingway a Cuneo”. Per l’occasione l’artista Luca Occelli leggerà estratti de “Il vecchio e il mare” accompagnato da colonne sonore eseguite dai musicisti Giovanni Selvaggi all’arpa e Stefano Pellegrino al violoncello. Partecipazione libera e gratuita nel rispetto delle attuali disposizioni di legge. Info: www.facebook.com/Sognando-Hemingway-a-Cuneo

Domenica 9 maggio, le Aree Protette Alpi Marittime in collaborazione con gli archeologi dell’associazione Mediares propongono un’emozionante attività (alle 10 e alle 15) a Roaschia per la scoperta del sito paleontologico ed archeologico della Riserva naturale Grotte del Bandito, note nella letteratura scientifica per essere uno dei più importanti siti con orso delle caverne (Ursus speleaus) del Piemonte. L’area, inoltre, presenta un interesse archeologico e naturalistico. Attività gratuite ma con la prenotazione entro il giorno precedente: i posti sono limitati e gestiti in modo da prevenire la diffusione del coronavirus. Sarà d'obbligo indossare la mascherina ed essere dotati di un caschetto (anche da bici) per l'ingresso nelle grotte. Utile e consigliata una torcia elettrica. Prenotazione obbligatoria (tel. 392 1515228) entro il giorno precedente. Per chi non riesce a prenotarsi per questa domenica l'attività sarà riprogrammata sabato 26 giugno e sabato 17 luglio. Info: www.facebook.com/areeprotettealpimarittime     

 

L’Ecomuseo dell’Alta Valle Maira ha organizzato una serie di laboratori nei quali sarà possibile conoscere ed apprezzare i suoi prodotti sia freschi che trasformati.

Nei vari incontri si proporranno piatti tipici locali quali formaggi (dalla toma di Celle a quella di Elva o ai caprini di Macra e il nostrale di Marmora) con miele e composte, acciughe al verde, frittatine di erbette, polenta e ravioles… il tutto accompagnato da buon vino.

Il primo appuntamento è per domenica 9 maggio alle ore 16 presso la Locanda Maraman di Celle di Macra, Borgata Chiesa 8. Durante la giornata sarà possibile visitare in autonomia la Parrocchiale di San Giovanni Battista e la Cappella di San Sebastiano. La durata del laboratorio sarà di circa due ore. La partecipazione è libera e gratuita, con prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente l’evento mediante mail all’indirizzo info@ecomuseoaltavallemaira.it. Saranno applicate le norme vigenti per la prevenzione alla diffusione COVID-19, alle quali i partecipanti dovranno attenersi.

Info: www.ecomuseoaltavallemaira.it

A Villar San Costanzo domenica 9, dalle 14.30 alle 18, a cura dei Volontari per l’Arte, sarà possibile effettuare visite a San Costanzo al Monte, all’ex abbazia, alla cripta e alla cappella di San Giorgio.

Da non perdere la visita alla riserva naturale dei Ciciu del Villar.

Info: www.facebook.com/riservanaturaleiciciudelvillar

A Revello dalla scorsa settimana, in conformità alle nuove disposizioni governative, l’abbazia di Staffarda ha riaperto le porte ai visitatori.  Fin dall’anno scorso erano già state sperimentate con successo misure sanitarie e norme comportamentali per poter permettere l’accesso in sicurezza. Info: Info: www.ordinemauriziano.it/abbazia-di-santa-maria-staffarda 

Il Museo dell’Arpa Victor Salvi, nell’area industriale di Sant’Antonio di Piasco, ha riaperto i battenti il 3 maggio. Per le visite è obbligatoria la prenotazione telefonica, da effettuarsi entro le ore 13 del giorno antecedente la visita. Info: www.museodellarpavictorsalvi.it      

A Garessio riapre alle visite il castello reale di Casotto. Gestito dal Comune, il complesso è visitabile il mercoledì e il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica mattina e pomeriggio (con prenotazione entro le 17 del giorno precedente).

Info: https://comune.garessio.cn.it

A partire da sabato 8 maggio sarà nuovamente possibile effettuare la visita alla cupola del Santuario di Vicoforte, la più grande al mondo a pianta ellittica, con il progetto “Magnificat”, ideato e gestito dall’impresa culturale monregalese “Kalatà”.

Muniti di imbrago e caschetto, i visitatori potranno percorrere i 266 gradini che conducono al cupolino, ad oltre 50 metri di altezza, ed ammirare la straordinaria bellezza di oltre 6.000 metri quadrati di superficie affrescata. Le visite, condotte da professionisti e organizzate per piccoli gruppi, si svolgeranno tutti i sabati e le domeniche nel rispetto delle norme anti Covid, secondo i seguenti orari: sabato 10.30 – 15 – 16.30 / domenica: 10 – 11.30 – 14.30 – 16.30.
Info: www.kalata.it 

A Mondovì ha riaperto Infinitum, la mostra immersiva, prima ed unica nel suo genere in Piemonte, allestita nella Chiesa della Missione di Mondovi Piazza. Con la nuova apertura sarà disponibile ogni venerdì con ingressi contingentati, il sabato e la domenica su prenotazione per piccoli gruppi ed individuali. I nuovi orari di apertura permetteranno una piena fruizione del suggestivo spettacolo “Andrea Pozzo racconta”, combinazione di giochi di luce, musiche

barocche e racconti, oltre all’utilizzo dei visori 3D e dei video immersivi a 360 gradi. Lo spettacolo

sarà proiettato due volte nella fascia oraria che va dalle 20 alle 21.

Info: www.infinitumondovi.it

Sempre a Mondovì ha riaperto al pubblico, con il passaggio in zona gialla, il Momuc, Museo della Ceramica tornato ad essere “visitabile” secondo i consueti orari di visita, il venerdì e il sabato dalle ore 15 alle ore 18, la domenica dalle ore 10 alle ore 18.

Info: www.facebook.com/IatMondovi

A Racconigi da questa settimana l’apertura della residenza reale prosegue dal giovedì alla domenica, con visite al primo piano nobile, giovedì e sabato estese anche al monumentale fregio commissionato da Carlo Alberto a Pelagio Palagi, e venerdì e domenica ampliate alle cucine.

Le visite in Castello si svolgono in sicurezza, con accessi contingentati in piccoli gruppi, prenotazioni obbligatorie, rilevazione della temperatura corporea e utilizzo della mascherina. Si ricorda che gli ingressi nei musei sono possibili anche il sabato e festivi, purché le prenotazioni vengano fatte con almeno un giorno di anticipo.

Info: www.cuneoalps.it/cultura-e-tour-guidati/calendario-visite-castello-di-racconigi

Il museo della Seta, riaperto in linea con le nuove disposizioni governative, rimarrà visitabile tutte le domeniche.

Aperto nel fine settimana anche il centro Cicogne e Anatidi di via Stramiano, che resterà fruibile tutti i giorni (chiuso il lunedì), dalle 9.30 alle 19, senza prenotazione. Star assoluta sono i cicognini appena nati nel nido a terra: la vicenda della coppia di cicogne che nidificano nel prato perché impossibilitate a volare ha ormai appassionato i visitatori.

Info: www.facebook.com/centrocicogneracconigi e consultare prima della visita: https://cicogneracconigi.it

A Savigliano ha riaperto al pubblico il Museo ferroviario con nuovi mezzi, due locomotrici ALn 668.906 e 907 derivanti dalla serie 1800 FS in servizio sulla tratta Canavesana e un veicolo ALn 668 D11, costruito dalla Fiat Ferroviaria tra il 1979 e il 1980. Un’occasione in più per curiosare tra le vecchie vaporiere e i treni storici, tra passato e futuro. Il museo è accessibile il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30. Per l’ingresso è obbligatoria la prenotazione. Le visite sono solo guidate ed a ore prestabilite, alle 10, alle 11, alle 15 alle 16 e alle 17. I gruppi sono limitati ad un massimo di 15 persone. Sono mantenuti i protocolli di sicurezza previsti, che comprendono l’uso della mascherina in tutti gli spazi espositivi, il distanziamento interpersonale di un metro, l’igienizzazione delle mani, la misurazione della temperatura corporea e percorsi differenziati d’entrata e d’uscita. È possibile prenotare ed acquistare i biglietti direttamente on line sul sito www.ticket.it/museoferroviariopiemontese Info: www.museoferroviariopiemontese.it        

Domenica 9 maggio la Lipu riapre una fitta stagione di appuntamenti nella Riserva naturale di Crava e Morozzo. Si comincia con “Non solo mamma”, una giornata dedicata a tutte le mamme. In programma due visite guidate nella Riserva: insieme ad un accompagnatore naturalistico si andrà alla scoperta della natura, facendo particolare attenzione alle nuove nascite di questo periodo. Le visite partiranno dall’ingresso della Riserva naturale, lato Crava, alle ore 10 e alle 15. Sono previsti nella giornata anche due laboratori creativi-manuali per bambini a partire dai 4 anni. Appuntamento al Centro visite della Riserva alle ore 11.30 e alle 16.30 per creare insieme bellissime sorprese. Le attività sono gratuite, prenotazione obbligatoria al numero 347-7648262 oppure oasi.cravamorozzo@lipu.it (attività a numero chiuso).

Info: www.areeprotettealpimarittime.it/agenda/1545/non-solo-mamma-nella-riserva-crava-morozzo

Il progetto Sentieri dei frescanti propone per domenica 9 maggio un open day in cui si potranno visitare ad ingresso libero: la Cappella Gentilizia del SS Crocifisso a Magliano Alfieri, la Confraternita di San Rocco a Santa Vittoria d’Alba e il Santuario del Tavoletto a Sommariva Perno.  Prenotare tramite l’innovativa app gratuita “Chiese a Porte Aperte”

Info: www.facebook.com/sentierideifrescanti

Ad Alba torna visitabile al pubblico in orari di ufficio la mostra di Viviana Gonella: “Donna, creatura dai tanti volti”, allestita nel palazzo comunale fino a metà maggio. Sono una trentina di opere, realizzate con tecnica mista, che interpretano temi sociali e di attualità, luoghi comuni e modelli desunti dal mondo della pubblicità e della moda. Info: www.comune.alba.cn.it

È stata riaperta la Torre di Barbaresco. Quest’anno c’è anche la novità del Il bistrot della Torre, uno spazio dove tutti possono trovare ristoro, buon vino, buon cibo ed una vista straordinaria. Per visitare la torre è necessario prenotarsi a questo link: https://bit.ly/3exMxf5

La Sezione albese di Italia Nostra aderisce alla campagna nazionale “Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra”, scegliendo il Museo civico “Colonnello Martina” di Monforte d’Alba quale riferimento locale. L’eterogenea collezione museale, collocata nel palazzo ottocentesco che fu dell’illustre personaggio è articolata in 5 sale a lui dedicate (cimeli storici, raccolte di ornitologia e malacologia, riallestita aula scolastica d’inizio ‘900), nonché in un settore rivolto al luogo, ai personaggi ed al paesaggio monfortesi. Il Museo è pure dotato di allestimento multimediale. Durante le “Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra” il Museo viene specificatamente aperto il 9 e il 16 maggio dalle 10,30 alle 12, dalle 15,30 alle 18,30. Per le visite guidate prenotare ai numeri 333/4128939, 349/5547313.

Nell’occasione del tredicesimo anniversario della scomparsa di Romano Levi, si è aperta a Neive una Mostra che desidera mettere in risalto la sua importante figura di uomo, unitamente a quelle di artista, poeta e grappaiolo. L'esposizione si snoda nella suggestiva cornice della Torre dell’Orologio attraverso numerosi pannelli che narrano, con il supporto di evocativi scatti fotografici, le testimonianze rilasciate dai grandi vignaioli delle Langhe, da giornalisti e scrittori, ma anche da imprenditori ed artisti. La visita alla mostra può essere anche occasione, per chi non lo avesse ancora fatto, di visitare Neive, uno dei borghi più belli d’Italia.

Info: www.facebook.com/UfficioTuristicoNeive

A Cherasco questo fine settimana è aperto il Museo della Magia: le visite si potranno effettuare il sabato dalle ore 15 alle 18.30 e la domenica con orario 10-13 e 14.30-18.30. Occorre però prima prenotarsi, compilando il modulo sul sito Web www.museodellamagia.it, attendendo conferma. Domenica 9 maggio è in programma la prima edizione annuale del mercato dell’antiquariato, nel centro storico dalle ore 7 alle 18. Previsti controlli per il rispetto delle normative anti Covid-19 e maggiori distanziamenti tra i banchi per evitare assembramenti. È stata prorogata sino al 20 giugno la mostra Natura esuberante del pittore Francesco Paula Palumbo, ospitata a palazzo Salmatoris. Info: www.comune.cherasco.cn.it  

Domenica 9 maggio, dalle 10 alle 18, il castello di Monteu Roero, ora di proprietà della distilleria Berti, ospiterà Roero & mistero che trasformerà la proposta di Avventure al castello in una giornata dedicata ai luoghi meno conosciuti e nascosti del paese. La giornata si svilupperà con il seguente programma: incontro al punto informativo alle 10; cui seguirà la visita guidata al castello, con particolare attenzione ai sotterranei, cunicoli, meandri e altri luoghi di storie e leggende. Seguirà il pranzo presso i locali turistici di Monteu, mentre dopo vi sarà la passeggiata sui sentieri tematici dell’Ecomuseo delle Rocche del Roero con visita ai crotin e alle cantine locali. La manifestazione si potrà svolgere in totale sicurezza, anche in caso di maltempo.

Prenotazione obbligatoria. Info: www.facebook.com/Bel-Monteu 

A Montà si riaprono le porte alla mostra “Dell’eccellente mano del Signor Raposo”. Si tratta di un’eccezionale esposizione allestita in pieno centro presso la Confraternita di San Michele che sarà aperta gratuitamente ai visitatori tutti i sabati e le domeniche fino al 30 maggio, dalle 10.00 alle 13.00 e poi al pomeriggio dalle 15.00 alle 19.00. Le 16 grandi tele in mostra documentano il percorso artistico di Vittorio Amedeo Rapous, pittore di figura al servizio regio e artista tra i maggiori del Settecento piemontese. Informazioni sulla mostra si possono reperire telefonando al numero 0173.97618 oppure consultare i siti:  www.comune.monta.cn.it/raposo/   www.ecomuseodellerocche.it;  o le pagine social: www.facebook.com/inmontaroero   www.facebook.com/EcomuseoRocche

A Bra da sabato 8 maggio le sale affrescate di Palazzo Mathis torneranno ad ospitare arte e bellezza, con la mostra “Passaggi” dell’artista Gian Maria Lamberti. L’esposizione è visitabile dall’8 al 30 maggio a Palazzo Mathis, Bra, in piazza Caduti per la Libertà 20. Ingresso gratuito su prenotazione, il giovedì e venerdì in orario 9-12.30 / 15-18, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12.30. Da questo fine settimana anche la Zizzola torna ad accogliere visitatori e turisti. A partire dall’8 maggio, ogni sabato e domenica fino all’autunno, il parco della Zizzola e il museo multimediale “Casa dei braidesi” saranno aperti al pubblico in orario continuato 10 – 18. Per l’accesso al museo, ad ingresso gratuito e nel pieno rispetto delle prescrizioni dettate per garantire la sicurezza, è necessaria la prenotazione chiamando il numero 0172.430185 (Ufficio Turismo e Cultura) o scrivendo a turismo@comune.bra.cn.it, con almeno un giorno di anticipo.

Maggiori dettagli sull’offerta museale cittadina su www.turismoinbra.it

A Bene Vagienna si potranno visitare la Cella della Torre Campanaria, in via Roma, dove sono esposti i dipinti di Pasqualina Poggio. Nella Chiesa dei Battuti Bianchi è esposta la rassegna «Sensazioni» dedicata a 11 voci rappresentanti dell’arte contemporanee. Spicca tra gli autori, Felice Casorati. A Palazzo Lucerna di Rorà ritorna, per la terza edizione «3 T –Terra, Territorio, Tradizioni» una collettiva a cura della Promotrice delle Belle Arti di Torino. La mostra presenta una cinquantina di artisti. A Casa Ravera c’è l’esposizione delle Statuine Lomonosov della Real Manifattura di San Pietroburgo che provengono dalla collezione di Giovanni Prelle Forneris. Tutte

le mostre si possono visitare fino a fine giugno. Ingresso libero.

Info: www.facebook.com/amicidibeneonlus

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium