Eventi - 08 maggio 2021, 15:30

Ad Alassio da giugno a settembre un Festival della Cultura tutto da vivere

Ad Alassio da giugno a settembre un Festival della Cultura tutto da vivere

Giovedì 6 maggio alle ore 17 c'è stata la presentazione della Terza Edizione del Festival della Cultura di Alassio e della XXVIIesima Edizione del Premio “Un autore per l’Europa” in streaming sui social e sul sito ufficiale del Festival: il Sindaco Marco Melgrati insieme alla Consigliera con delega alla Cultura Paola Cassarino hanno parlato alla stampa di questa nuova edizione che vedrà tutte le arti riunite sotto un unico festival non solo più estivo: letteratura, cinema, arte, enogastronomia, musica e tante altre novità.

Un appuntamento questo particolarmente atteso perché punto d'ingresso al progetto culturale alassino 2021. Saranno quattro mesi di eventi live che culmineranno con i due momenti che danno lustro ad Alassio: il Premio Alassio per l'informazione culturale e il Premio Un Autore per l'Europa. Ma che non saranno più la conclusione ma solo l’ingresso alla stagione autunnale che continuerà fino alla fine dell’anno. Chi sceglierà Alassio come meta turistica resterà soddisfatto e porterà a casa bellissimi ricordi.” Paola Cassarino, Consigliera con delega alla Cultura.


Una formula quella del 2021 che permetterà di esplorare in tutte le sue sfumature il territorio di Alassio, la sua storia, le sue ricchezze conosciute e nascoste. Il volto del Festival sarà Neri Marcorè ma non solo: tantissimi artisti animeranno le serate, gli eventi fisici e digitali dal 1° giugno al 4 settembre. Il Festival, nato come contenitore culturale a tutto tondo, è cresciuto arrivando alla sua terza edizione all’insegna di tutte le arti che da giugno verranno celebrate sotto il sole e sotto le stelle di Alassio. “Quest’anno il Festival sarà ancora una edizione di resilienza: tanto digital e social network, ognuno dedicato a una fascia di età, ma anche tanti incontri radiofonici, un canale podcast dedicato alle interviste e ai reading degli scrittori finalisti, come sempre protagonisti assoluti del Premio Letterario per tutti i mesi estivi fino alla serata finale del 4 settembre che celebrerà il 27esimo vincitore. Il Festival di Alassio rappresenta quella che vorremmo diventasse la nuova identità di questa località non solo più balneare ma ricca di contenuti da viversi tutto l’anno.” Marco Melgrati, Sindaco di Alassio.


E poi Neri Marcorè. Un nuovo volto firmato Rai che curerà la direzione artistica e che accompagnerà il festival e il Premio nelle sue tappe fondamentali. “Sono molto onorato - dice Neri Marcorè - di aver ricevuto la proposta dal Festival della Cultura di Alassio di affiancarli nella direzione artistica, oltre che dell’affidamento della conduzione di più serate diverse tra loro Viste le premesse ritengo che sarà un lavoro collegiale appassionante e piacevole".

Sul palco della serata finale del 4 settembre affiancherà Neri Marcorè la emergente stand up comedian Laura Formenti finalista della edizione 2021 di Italia’s Got Talent. Un’edizione che parlerà del presente “come ognuno lo sta vivendo”: territorio ligure in primis, Alassio come perla del turismo, le novità e le trasformazioni verso un turismo del futuro. Ma sarà anche ricca di live con tanti eventi in presenza tra giugno e settembre che, qualora le condizioni della pandemia non lo consentissero, saranno trasformati in eventi in diretta streaming lanciati attraverso i canali social e sito web:

  • Decò q.b., contest enogastronomico in collaborazione con la Scuola Alberghiera di Alassio e quella di Mondovì;

  • Un flashmob dedicato al Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto

  • due serate all’insegna del cinema con il Torino Film Festival e Lovers Film Festival.

  • una presentazione del libro”Il Casino di Alassio-una storia spettacolare” a cura del Prof. Matteo Paoletti, Ricercatore dell’Università di Bologna

  • una mostra dedicata ai costumi teatrali, prestito del Civico Museo Biblioteca dell’Attore di Genova

  • Il White Gala a favore della Croce Rossa Nazionale

  • la 15° edizione del Premio Alassio per l’Informazione Culturale che vedrà Alberto Angela premiato tra i premiati

  • Il concerto “Memo Kid’s live show” prodotto e interpretato da Musicisti di primo piano nel panorama nazionale come Andrea Innesto “Cucchia” storico Sax di Vasco Rossi e il grande chitarrista Andrea Braido.

  • Una serata dedicata alla letteratura con i ragazzi delle scuole di Alassio e il revival della mitica trasmissione Per un pugno di libri con Neri Marcorè e Alessandro Rossi autore storico della trasmissione principe degli anni Novanta

  • la finale del Premio “Un autore per l’Europa” che quest’anno alla sua 27esima edizione porterà proprio l’Europa in primo piano e svelerà il 4 settembre il vincitore


IL FIORE ALL’OCCHIELLO: I PARTNER CULTURALI TRA PIEMONTE E LIGURIA

La grande tradizione del gemellaggio Piemonte Liguria continua con i partner dello scorso anno: TFF e Museo Nazionale del Cinema.

Collaborare per il secondo anno con il Festival della Cultura di Alassio ci rende particolarmente orgogliosi – dichiara Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema di Torino. La cultura, in questo momento storico, è consapevole del proprio ruolo chiave non solo formativo ma anche e soprattutto sociale, un’intersezione di arti e intenti a disposizione di tutti”.


A queste autorevoli voci se ne aggiungono di nuove: la rassegna LOVERS FILM FESTIVAL guidata dall’occhio scaltro di Vladimir Luxuria per una serata dedicata al cinema inclusivo europeo.

Secondo anno anche per la Fondazione de Il Circolo dei lettori: "In questo periodo difficile abbiamo colto un'opportunità che solo la programmazione online poteva offrire. Insieme ai vari appuntamenti è giunta felicemente questa occasione di collaborazione con Alassio e il suo storico Premio Un autore per l'Europa. Una porta che aiuta a superare le barriere fisiche e geografiche: da sempre del resto Piemonte e Liguria sono naturalmente collegate e da sempre il Mar Ligure è il Mare Nostrum dei piemontesi. Speriamo quindi che questo sia solo l'inizio di una proficua e sempre più continuativa collaborazione culturale per il bene della Cultura e delle forze che la sostengono”, Elena Loewenthal Direttore Fondazione Circolo dei lettori.


Alla Fondazione del Circolo dei Lettori si affianca la creativa fucina di studenti provenienti dalla Scuola Holden fondata da Alessandro Baricco.

La musica irrompe il 28 agosto con un concerto davvero particolare organizzato in Piazza Partigiani dall’Associazione di Stefano Mannelli Dalla Parte della Musica. Un viaggio, un lungo percorso emozionale nella storia della musica e di uomini e oggetti che hanno cambiato le nostre abitudini e, nel corso degli anni emozionato. Memo Kid’s live show è uno spettacolo musicale ma non solo. Ogni brano è supportato da proiezioni video. Il repertorio comprende brani d’autore originali ma anche una serie di successi internazionali ed italici noti al grande pubblico. Un percorso cronologico che inizia dagli anni 40 sino ai giorni nostri. Una miscellanea di stili e linguaggi che si rifanno al Rock’n’Roll, alla Soul Music, al Funky ed al Latin jazz.

Siamo felici e onorati di partecipare con una serata musicale a questa importante manifestazione, serata che, visti i tempi bui che il mondo della Musica Live sta attraversando, ha per noi un significato particolare, ci consente di rimontare un palco e riassaporare quelle emozioni che ci hanno spinto a intraprendere la nostra avventura nel mondo della musica. Il concerto che proporremo all'interno del Festival della Cultura di Alassio è un percorso emozionale realizzato da Grandi Musicisti che siamo certi sorprenderà il pubblico e non vediamo l'ora di annunciarlo!” Stefano Mannelli, direttore artistico Associazione Dalla parte della Musica.

Al@ssio fa clic sull’estate 2021: PIU’ SOCIAL, PIU’ DIGITAL

La pagina Facebook (@Festival della cultura di Alassio), nata nella scorsa edizione, sarà utilizzata per tutto quel che riguarda gli eventi e gli incontri: interviste, backstage e curiosità a partire da aprile 2021 con il calendario generale degli appuntamenti e fino ai primi di settembre con tanti piccoli assaggi sulla Città per proseguire con tutte le attività in programma fino alla fine dell’anno.

La pagina Instagram (@alassiofestivalcultura), anch’essa nata nella scorsa edizione, sarà utilizzata per comunicare le immagini e i colori dei luoghi e degli incontri e la nuova grafica che verrà svelata sempre da aprile e che coinciderà con la riattivazione della pagina stessa; di seguito la stessa proseguirà con tutte le attività in programma fino a dicembre.

Il Sito web (alassiofestivalcultura.it), nato nella prima edizione del Festival come vetrina, riprenderà tutte le informazioni 2021.


Le novità social del Festival

Verrà utilizzato il canale YouTube della Città per diffondere, già da maggio, video delle bellezze storico-culturali e paesaggistiche della Città e a seguire le performance correlate agli eventi live ripresi in diretta streaming e rilanciati sulle pagine Facebook e Instragram.

Verrà creata una SOCIAL ROOM, #ASR21, dedicata in particolare ai più giovani per creare e lanciare video e tutorial realizzati dai ragazzi e da tutti coloro che vorranno partecipare con #Alassioculturafest in un tag” uno spazio sulla rete anche per gli adolescenti, grazie al corner dedicato ai social in Piazza Partigiani: saranno infatti loro, i registi dell’estate alassina attraverso la realizzazione spontanea di un video che racconterà un esperienza legata alla lettura di un libro o ad un tema legato ad una esperienza culturale.

UN FESTIVAL OFF

Come tutti i Festival ci saranno i momenti fuori onda: il backstage sarà di scena sui social così da farlo vivere step by step a tutti. Da questi momenti fuori onda sarà creata la copertina finale del Festival che sarà proiettata in occasione della celebrazione del Premio “Un Autore per l’Europa”. Tanti dietro le quinte come i filmati dei ragazzi delle scuole alberghiere di Mondovì e Alassio che concorrono al contest DECO’ Q.B. del 1 giugno; le immagini catturate dagli studenti della Scuola Holden durante le serate finali del 3 e 4 settembre; il mondo che sfila ad Alassio davanti alla Alassio Social Room 2021 in Piazza Partigiani…

IL FESTIVAL DELLA CULTURA DI ALASSIO: TERRITORIO E TURISMO COMUNICATO DAI BLOGGER

Il Festival è molto più di un evento estivo, è un viaggio culturale fatto di avvenimenti e appuntamenti che ha ormai raggiunto un suo spazio, visibilità e credibilità conosciuto e riconosciuto dalla stampa e dalle istituzioni nazionali.

Dalla letteratura all’arte moderna, dalla tradizione alla storia, dalle bellezze naturali a quelle enogastronomiche e sportive, dalla moda al cinema: per tutti questi aspetti torneranno ad Alassio i blogger di tutti i settori interessati a fare clic su Alassio.

Saranno infatti proprio i blogger legati al turismo, al costume e al beauty a veicolare sui social, sui portali e sui principali blog le attrazioni di Alassio e del Festival. Insieme ai press tour tradizionali per informare del Festival ricco di intrattenimenti, bellezze, informazione e raccontare la Città di Alassio e il suo territorio.” Il progetto 2021 infatti verrà supportato e condiviso anche dall’Assessorato al Turismo e l’Assessorato alla Scuola e al Commercio per essere trasformato nella principale kermesse estiva della città, con l’obiettivo di creare contenuti centrali di sostanza con una mission comune: creare visibilità e contribuire alla conversione.” Angelo Galtieri, Assessore al Turismo di Alassio.

ALASSIO SIGHTSEEING TOUR

Un viaggio sul cabrio bus firmato Bus Company per assaporare Alassio e i suoi dintorni così suggestivi. Tra i colori e i profumi di una terra che si mescola con quelli del mare. Si potrà salire e scendere liberamente dal bus a una qualsiasi delle fermate indicate e in piena autonomia per scoprire interessanti scorci marini e tappe enogastronomiche poco note ai più. Il nuovo divertente servizio turistico collega Alassio Andora Laigueglia, tra le perle della Riviera di Ponente, ricche di natura storia ed angoli mozzafiato. Una tappa anche in una cantina sulle colline immersa tra i filari, ideale per una pausa rigenerante degustando ottimi vini. Per i dettagli visitare il sito alassiofestivalcultura.it.

DECO’ Q.B.: IL CONTEST GASTRONOMICO PER GUSTARE IN PIENO LA CULTURA DEL CIBO CON I RAGAZZI DELLE SCUOLE ALBERGHIERE

Un altro protagonista di questa edizione saranno proprio gli studenti: un gemellaggio tra le scuole alberghiere di Mondovì e di Alassio sempre in ottica del già avviato sodalizio tra le due Regioni, Piemonte e Liguria e presente anche nel progetto “10 Comuni 2020”. Un contest enogastronomico digitale, da maggio a giugno, che verrà lanciato sui social del Festival e delle scuole sotto l’egida degli chef stellati dei due territori con premiazione live che avverrà presso la Marina di Alassio, in quanto gode di una struttura perfettamente attrezzata, per preparare e assaggiare il menù delle 2 scuola in gara e stabilire la classe vincitrice in diretta streaming. Gli stessi studenti saranno anche video maker dei loro backstage di preparazione e realizzazione dei menu: lanciando i loro corti sul dietro le quinte del Festival durante la preparazione dei piatti attraverso il canale You Tube e i social.

#ALASSIOCULTURAFEST è anche ARTE

Rispetto all’arte, quest’anno, in collaborazione con la Critica d’Arte Francesca Bogliolo, verrà allestita e curata nel mese di agosto, la mostra, presso la Chiesa Aglicana, dedicata ai costumi teatrali, un prestito del Museo Biblioteca dell’Attore di Genova, che verranno esposti insieme alle affiche, dello stesso tempo storico, della Galleria L’Image di Alassio. Altro appuntamento dedicato agli Anni Venti sarà la presentazione del libro “Il Casino di Alassio – una storia spettacolare” scritto dal Professor Matteo Paoletti, Ricercatore dell’Università di Bologna edito dalla Città di Alassio.

I VOLONTARI DELLA CROCE ROSSA ITALIANA PER TUTTA L’ESTATE AD ALASSIO

Un corner della Croce Rossa attrezzato in Piazza Partigiani che in alcuni week end da giugno a settembre promuoveranno le attività di Croce Rossa. Si alterneranno i vari comitati liguri anche per insegnare ai turisti e ai locali le prime manovre salvavita e raccoglieranno donazioni per le tante attività sul territorio.

FLASHMOB DE “IL TERZO PARADISO” by Michelangelo Pistoletto

La cultura è inclusione sociale. Nel 2021 la visione di una rinascita dopo la pandemia assume un significato di rinnovata epifania sociale, celebrazione della resilienza e della rinascita con il flashmob dedicato al Terzo Paradiso ideato dal grande Artista Michelangelo Pistoletto per il coinvolgimento della cittadinanza alassina. Una spettacolare fiaccolata di 150 persone che disegnerà il simbolo dell’Infinito in Piazza Partigiani. in omaggio all’Opera di Michelangelo Pistoletto “Il Terzo Paradiso” la serata del 17 luglio inizierà alle 20.30.

WHITE GALA DINNER – MUSICA & CHARITY

L’edizione 2021: valori e musica per piano a cura del giovane prodigio Morgan Icardi, e il tradizionale white gala dinner al molo Bestoso Icardi è tra i più giovani musicisti al mondo ad aver diretto un'orchestra e delizierà con il pianoforte la platea di 150 ospiti che si raccoglierà sul Molo Bestoso per devolvere parte dell’incasso della cena alla Croce Rosso Internazionale. Nel pomeriggio del 2 agosto un premio speciale verrà conferito dal Comune di Alassio per il libro edito da Chiarelettere presentato in anteprima da Croce Rossa Nazionale sui suoi 7 valori fondamentali (Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità): la serata vedrà la partecipazione del Presidente Nazionale, Francesco Rocca.

IL CINEMA ad ALASSIO CON TORINO FILM FESTIVAL e LOVERS FILM FESTIVAL

Anche quest’anno si ripete l’esperimento del 2020 con il Museo Nazionale del Cinema con due serate: 24 luglio in Piazza Partigiani con il direttore del TFF Stefano Francia di Celle che dialoga con Neri Marcorè “Dopo la bellissima esperienza dello scorso anno della Masterclass con Daniele Ciprì e Mohammed Hossameldin, quest’anno sarà la volta di Neri Marcorè – racconta Stefano Francia di Celle, direttore del Torino Film Festival. Con lui ripercorreremo la sua carriera sin dagli esordi, il suo rapporto con il mondo del cinema e della recitazione, ricordando grandi collaborazioni e aneddoti curiosi”.

Il 21 agosto con la direttrice di Lovers FF Vladimir Luxuria per una serata sul cinema inclusivo europeo, argomento fortemente caldeggiato da tutte le più importanti organizzazioni cinematografiche mondiali e prima fra tutte dall’Academy di Hollywood.

Sono contenta di venire ad Alassio per un’iniziativa culturale così importante come il Festival e portare come direttrice artistica di Lovers un assaggio della nostra filosofia: l’inclusione. Come il cinema a livello europeo ha parlato dell’inclusione, i diritti e la dignità, far conoscere per abbattere i pregiudizi, in particolare promuovere la sensibilità sul tema dell’omobitransfobia. Vi aspetto ad Alassio per una bella chiacchierata con il profumo del mare.” Vladimir Luxuria, Direttrice artistica di Lovers FF.

L’EUROPA GUARDA AL FESTIVAL

Per rafforzare la natura internazionale del Premio “Un Autore per L’Europa” amplificheremo gli sguardi europei che arrivano sui nostri autori contemporanei anche attraverso collegamenti in diretta dalle nazioni degli italianisti presso le varie sedi europee. I finalisti saranno intervistati direttamente dagli italianisti durante l’estate e andranno in onda sui social e sul canale you tube del Festival.

TORNA “PER UN PUGNO DI LIBRI” CON NERI MARCORE’ E I RAGAZZI DELLE SCUOLE


Venerdì 3 settembre si terrà il revival della mitica sfida letteraria “Per un Pugno di Libri” condotta, come nella famosa trasmissione Rai, da Neri Marcorè. In gara i ragazzi delle scuole superiori della città di Alassio e non solo. Tema particolare della sfida: i 5 libri degli autori finalisti del Premio.

PIÙ GIORNALISMO CON IL PREMIO “ALASSIO PER L’INFORMAZIONE CULTURALE”

Con l’edizione 2021 del Festival ritorna il “Premio per l’informazione culturale”. Un premio con anni di tradizione alle spalle e una rosa di vincitori tra i più grandi nomi del giornalismo italiano. Un premio che sarà spiegato dagli stessi giornalisti che racconteranno i colleghi vincitori del passato con interviste digital e che culminerà nella serata dedicata al vincitore 2021, Alberto Angela.

UN FESTIVAL CHE DURA TUTTA L’ESTATE…e oltre

Un festival che non si puo’ piu’ interrompere.

Il festival quest’anno non finirà a settembre: ci sarà un follow up a fino a ottobre sui social; a novembre l’ultima coda con news sulla cultura attuale e da gennaio ripartiranno le pillole.


GLI SPONSOR DEL FESTIVAL DELLA CULTURA DI ALASSIO


A fare da padrini in questa kermesse culturale le aziende del territorio tra basso Piemonte e Liguria che faranno da sponsor tecnici ed economici per questa edizione. Per la Liguria, Diana Grand Hotel, la terrazza d’onore per le interviste ai protagonisti del Festival. Il Festival quest’anno godrà anche del sostegno di Alaxi Hotels che si è fatta portavoce della nuova filosofia di cultura e turismo promossa da questa manifestazione.

Accoglieranno per tutta l’estate i giornalisti e i protagonisti del Festival anche Casa d’Artista di Eugenia Nicola Preve e Ristorante Fronte Mare, l’evoluzione della trattoria di mare. Per il Piemonte scende in campo un nuovo sponsor Banca d’Alba: un legame tra i territori Piemonte e Liguria che condividono la visione moderna di cultura e turismo a servizio del cliente. “Banca d’Alba è da sempre attenta alla qualità dell’offerta culturale nel suo territorio di competenza ovvero il Piemonte e la Liguria. Abbiamo accolto da subito con entusiasmo la proposta di collaborare, anche alla luce del rapporto che ci lega ad Alassio dove siamo presenti da moltissimi anni. Siamo da sempre convinti che la cultura sia un volano fondamentale per il turismo di qualità.” sostiene Tino Cornaglia, Presidente Banca d’Alba. Rinnova la sua fiducia al Festival Bus Company che ha studiato per i turisti un itinerario ad hoc per il Festival della Cultura di Alassio: “ Piemonte e Liguria sono due regioni ricche di storia e percorsi culturali naturalmente collegate. Il Festival della Cultura di Alassio è un contenitore poliedrico che mette in primo piano le bellezze del territorio, la storia e i protagonisti. La partecipazione congiunta delle aziende liguri e piemontesi ha l’importantissimo ruolo di supportare e dare nuovo slancio alla compagine culturale che in un momento così difficile come quello che stiamo passando ha più che mai necessità di una scarica di energia e vitalità concreta.” Enrico Galleano, Presidente Bus Company.


Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU