/ Solidarietà

Solidarietà | 09 maggio 2021, 18:30

Computer per la comunità, grazie alla San Vincenzo di Cuneo

In tutto 85 gli strumenti forniti: 24 alle famiglie, 26 in parrocchia e 35 alle scuole IC Sobrero, all’Istituto Bianchi-Virginio e all’IIS S. Grandis

Computer per la comunità, grazie alla San Vincenzo di Cuneo

 

"Consapevoli che per gli studenti di oggi avere un computer a disposizione è essenziale, come ha dimostrato la Didattica a Distanza, che speriamo rimanga solo un ricordo legato alla pandemia, quando la Coldiretti ci ha offerto un'ottantina di computer da loro dismessi, destinati quindi a essere ammucchiati in un magazzino, noi della Conferenza della San Vincenzo di Cuneo abbiamo accettato". Sono parole della professoressa Angela Cavallo, che aggiunge: "Nel 2020 ci erano pervenute dalle famiglie che si rivolgono alla nostra associazione molte richieste per computer, quindi abbiamo pensato che si potesse dare a questi, donati dalla Coldiretti, una 'nuova vita' sistemandoli per quei bambini e ragazzi  in difficoltà a seguire le lezioni on line, non avendo mezzi informatici adeguati. Il nostro Consiglio Centrale ha acquistato un certo numero di tastiere e mouse poiché molti dei computer donatici ne erano sprovvisti e abbiamo così iniziato il progetto 'computer per la comunità'!"

Le figure centrali dell’operazione sono state quelle di Massimo, che ha messo a disposizione le sue competenze in campo informatico e il mattino libero dal lavoro e Gianni, il Vincenziano che lo ha affiancato svolgendo tutta la parte burocratica e tenendo i contatti con le famiglie interessate e con le scuole. Ha contribuito all’operazione anche Fabrizio, un giovane con la passione dell’informatica.

"È grazie a loro se la San Vincenzo è riuscita in questi mesi a distribuire 85 computer: 24 ad altrettante famiglie, 26 ad alcune parrocchie e 35 a tre scuole di Cuneo e precisamente all’ IC Sobrero, all’Istituto Bianchi-Virginio e all’IIS S.Grandis. In questa scuola,accolti dalla vicepreside prof.ssa Eliana Lerda e dalla dirigente dott.ssa Milva Rinaudo, abbiamo consegnato gli ultimi computer 'rigenerati' con una semplice cerimonia. Protagonisti sono stati soprattutto alcuni studenti del terzo anno, sprovvisti fino ad ora di computer, che hanno manifestato la loro gratitudine in modo spontaneo e affettuoso destando in noi commozione mista a tanta gioia. Quindi un grazie di cuore alla Coldiretti, agli insegnanti e a coloro che hanno permesso la realizzazione di questa 'operazione computer' che ha dato e darà a tanti studenti e alle loro famiglie la possibilità di partecipare in modo più adeguato alla vita scolastica".

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium