/ Attualità

Attualità | 14 maggio 2021, 17:19

La cultura che riparte: ad Alba riprendono le attività del Laboratorio Teatrale Albatros

Prossima al traguardo dei primi trent’anni, l’associazione guidata Angioletta Cucè propone “Sulle tracce di Antigone: work in progress": lavoro su pace, giustizia e libertà

Angioletta Cucè, fondatrice del Laboratorio Teatrale Albatros

Angioletta Cucè, fondatrice del Laboratorio Teatrale Albatros

“In un’epoca segnata da crescenti cambiamenti a livello planetario – spiega Angioletta Cucè - in special modo dopo gli ultimi duri mesi passati a fronteggiare la pandemia del Covid-19, riteniamo importante riflettere sul ruolo che il teatro può svolgere, soprattutto a livello sociale, affinché la trasformazione epocale sia sospinta su binari democratici, di giustizia e di rispetto per i diritti d’ogni essere umano”.

Questo è lo spirito che muove Albatros, laboratorio teatrale nato nel 1992 e poi trasformato in associazione, unendo alla ricerca teatrale anche uno spazio libero per l’incontro tra giovani e meno giovani, impegnati nella ricerca e nello sviluppo di nuove forme e linguaggi della comunicazione.

Con difficoltà anche durante i mesi di pandemia, osservando sempre le regole imposte dall'emergenza, Albatros ha continuato il suo percorso di ricerca e studio dei molteplici linguaggi teatrali, rimanendo sempre aperto a tutti, anche a chi intenda avventurarsi per la prima volta in un affascinate viaggio proiettato a una nuova forma di cultura inclusiva e condivisa.

“Sulle tracce di Antigone: work in progress” dà seguito a un lavoro analogo che si era sviluppato negli anni scorsi. Da qui, appunto, il “work in progress”, partendo dalla figura di Antigone, per sviluppare una serie di monologhi di altri personaggi che hanno lottato per pace, libertà e giustizia.

“Un luogo fisico e immaginario allo stesso tempo, in cui costruire esperienze artistiche e umane – racconta Angioletta Cucè - attraverso un processo creativo teso al coinvolgimento della mente, del cuore, dello spirito, poiché il talento va di pari passo con la consapevolezza e lo sviluppo di tali qualità e potenzialità. La relazione creativa si radica nel profondo del nostro essere ed è un terreno fertile in cui si scambiano non solo pensieri, ma emozioni”.

L’obiettivo del laboratorio, è la formazione di un attore capace di disporre degli strumenti di cui è naturalmente dotato, in modo consapevole, per dare espressione al proprio potenziale umano e creativo, portando alla luce il luminoso che si nasconde dietro l’opacità del quotidiano.

Ma non soltanto attori, la partecipazione a questo genere di laboratori, permette di raggiungere una maggiore consapevolezza del proprio corpo, dei propri limiti e delle proprie possibilità e, attraverso questo lavoro costante sul corpo, permette al partecipante di trovare in esso un potente mezzo espressivo diverso dalla sola parola.
Un modo attraverso l’uso dell’espressione gestuale, fisica, vocale, ritmica ed emotiva, di conoscere meglio se stessi e le proprie potenzialità comunicative.

Con l’allentamento delle restrizioni dovute alla pandemia, ma sempre rispettando le normative imposte, ripartono anche i programmi dei "Laboratori Teatrali 2020/21. Linguaggi multipli del teatro", riaprendo le iscrizioni ai vari percorsi: "Il gioco del teatro", lezioni di gruppo e individuali rivolte ai bambini fino a 7 anni; "Il linguaggio dei sogni", rivolto ai ragazzi fino a 14 anni, "Oltre i muri… una finestra", rivolto agli adolescenti; "Educazione al linguaggio teatrale" per gli adulti e "The Method, la tecnica dell'attore di K. Stanislawskji", per aspiranti attori.

Le lezioni saranno tenute da Angioletta Cucè e andranno dal movimento corporeo alla messa in scena. I laboratori si concluderanno con la creazione di un’azione di arti performative. Informazioni e iscrizioni: Albatrose Laboratorio Teatrale, viale Torino 6, Alba (cell. 335/52.83.894).

Andrea Olimpi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium