/ Attualità

Attualità | 17 maggio 2021, 17:38

Prima uscita pubblica delle pergamene verzuolesi di Dante: ammirate a Lagnasco nelle Giornate di primavera FAI

I frammenti del Codice, da poco restaurati dal Comune, sono tra i più antichi in Piemonte. La datazione è ipotizzata intorno al 1350. Le hanno ammirate oltre 700 visitatori

Giornate FAI Primavera: castello di Lagnasco, l'angolo con le riproduzioni fotografiche in scala reale dei frammenti del Codice di Dante  ritrovati a Verzuolo

Giornate FAI Primavera: castello di Lagnasco, l'angolo con le riproduzioni fotografiche in scala reale dei frammenti del Codice di Dante ritrovati a Verzuolo

Prima uscita pubblica per le riproduzioni fotografiche del Codice Dantesco il cui originale è custodito nell’archivio del Comune di Verzuolo, dove sono state ritrovate fortunosamente a fine Ottocento dal farmacista Agostino Savio: costituivano la copertina della contabilità comunale del 1603.  

Grazie alla collaborazione del Comune di Verzuolo e dell’Associazione Culturale Verzuolese (ACV) è stato possibile ammirarle durante le Giornate di primavera del FAI (15 e 16 maggio) che ha visto come uno degli itinerari il Castello di Lagnasco.

"E’ stato un onore presentarle agli oltre 700 visitatori- sottolinea il Capo Delegazione FAI Saluzzo Marco Piccat .

La concessione della copia delle pergamene al Fai per le Giornate di primavera rientra tra le iniziative messe a punto dall'Amministrazione verzuolese, da  Acv e Associazione Librarsi per celebrare il 700° anniversario dalla morte del Sommo Poeta.

È in corso inoltre la realizzazione del cortometraggio sceneggiato che partendo dagli antichi frammenti verzuolesi apre lo sguardo alla cultura delle Terre del Monviso anche nell’ottica della candidatura di Saluzzo a Capitale della Cultura 2024.

"L’obiettivo ultimo è valorizzare le pergamene affinché il più ampio pubblico possibile possa conoscerne la bellezza – commenta Gabriella Peruzzi, assessore alla Cultura. 

 

vb

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium