/ Eventi

Eventi | 23 maggio 2021, 08:10

Non sai come trascorrere questa domenica di maggio? Ecco qualche idea

Sono tante le opportunità per trascorrere il tempo libero di questa domenica, 23 maggio, tra mercatini, parchi a tema, oasi naturalistiche ed escursioni in montagna e in collina

Centro Cicogne di Racconigi, foto di Filippo Marmo

Centro Cicogne di Racconigi, foto di Filippo Marmo

Sono tante le opportunità per trascorrere il tempo libero di questa domenica, 23 maggio, tra mercatini, parchi a tema, oasi naturalistiche ed escursioni in montagna e in collina.

Apertura al pubblico dalle 9.30 alle 19 al Centro Cicogne e Anatidi di Racconigi dove le cicogne arrivate dall’Africa potranno essere ammirate insieme ad altre specie più o meno rare. Non serve la prenotazione. I grandi spazi in campagna del centro permettono la visita in sicurezza.

È d’obbligo la mascherina e consigliato il binocolo da utilizzare nei capanni di osservazione. Presente anche un’area pic-nic. 

Info: www.facebook.com/centrocicogneracconigi e consultare il sito prima della visita: https://cicogneracconigi.it

A Murazzano il Parco Safari delle Langhe ha riaperto ai visitatori dal 29 aprile.

Il parco sorge in una zona suggestiva e panoramica nella splendida cornice delle Langhe, estendendosi per più di 40 ettari.
Un itinerario guidato, percorribile comodamente in auto, si sviluppa per più di 4 km.
Nella struttura sono ospitati una vasta gamma di animali selvaggi europei e tropicali tra cui una coppia di ippopotami, lupi canadesi, leoni e tigri.
I grandi spazi e le aree opportunamente attrezzate permettono agli animali del parco una vita libera a contatto con la natura. Presente anche il Rettilario con 50 specie di rettili diverse tra serpenti, sauri, tartarughe e anfibi. Info: www.facebook.com/parcosafari

Ad Entracque si può visitare il Centro Uomini e Lupi che si compone di due sezioni complementari. Il Centro visita, in Entracque paese, propone un percorso di scoperta, dedicato al mito del lupo e oggi, domenica 9 maggio, sarà aperto dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 18.  

All'interno dell'Area faunistica in località Casermette, un percorso multimediale introduce in modo appassionante alla biologia del lupo. Un ampio recinto ospita alcuni animali non più in grado di vivere in natura, che è possibile osservare dalle torrette d'avvistamento.

L’area faunistica oggi è aperta con ingresso e/o visite guidate su prenotazione dalle ore 10 alle 18. Info: www.centrouominielupi.it, orari, tariffe e modalità di prenotazione: www.facebook.com/montagnedelmare.coop 

Il Parco Forestale del Roero a Sommariva Perno è costituito da ettari di bosco, per un terzo occupato da alberi quasi secolari, due laghetti (lago delle ginestre e lago degli aironi) e sentieri con passerelle che li circondano.

L'associazione “Roero Verde 2.0” che gestisce la struttura ambientale ha dettato le regole per la fruizione in sicurezza. Nelle domeniche e nei giorni festivi, il parco sarà aperto dalle 8 alle 20: l'ingresso sarà a pagamento (tranne che per i bambini sino ai 14 anni), 1 euro a persona, 3 euro ogni vettura. Sarà possibile fare grigliate, ma solo con utensili personali: ovviamente si suggerisce di evitare assembramenti (usando la mascherina e mantenendo la distanza minima di un metro), di coprire i tavoli con propria tovaglia, di utilizzare con intelligenza i servizi igienici e di lasciarli puliti. Nei giorni feriali, l'accesso sarà consentito solo a piedi.

Il Parco è direttamente raggiungibile da Sommariva Perno, da Baldissero d’Alba, da Sommariva del Bosco, da Ceresole d’Alba e, tramite carrarecce, anche da Pocapaglia e Sanfré.  

Info: www.parcoforestaledelroero.it e www.facebook.com/parcoforestaledelroero

A Mango oggi, domenica 23 maggio torna l’appuntamento con il “Mercatino nella Terra del Moscato”, l’evento che si svolge a partire dalle ore 11 sulla piazza XX Settembre e alla Corte del castello.

La manifestazione presenta una ricca esposizione di bancarelle dedicate all’artigianato e all’antiquariato, mentre accanto è previsto un Punto Ristoro che offre diversi piatti tradizionali, come gli affettati misti, i formaggi, gli agnolotti d’asino e poi i dolci, il tutto curato dalla Pro Loco di San Donato e dall’agriturismo Casa Bardacchino.

Non mancheranno i vini delle cantine di Mango e durante la giornata si potrà mangiare e degustare all’aperto, direttamente sulla piazza, oppure prenotare i piatti e i vini per l’asporto.

L’appuntamento si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid.

Info e prenotazioni: te. 393.7241680.

Fino a domenica 23 maggio ritorna a Bra il Salone del libro per ragazzi, edizione dedicata al tema dell’ambiente. Appuntamenti al giardino Belvedere (ingresso da piazza XX Settembre) per la mostra-mercato dei volumi e in centro storico per gli incontri. Partecipare a questi è gratuito ma, causa norme anti-Covid, è necessario prenotare telefonando all’ufficio Eventi del Comune, 0172/43.01.85. Anche oggi, domenica 23 maggio il programma sarà dedicato ai bimbi, alle bimbe e alle loro famiglie: trenini alla scoperta della città, laboratori per tutti i gusti, spettacoli teatrali, libri che parlano e libri da sfogliare. Info e programma: www.turismoinbra.it

A Saluzzo “Negozi in strada” si tiene oggi, domenica 23 maggio dalle 9 alle 20 per le vie e le piazze della città. I commercianti esporranno la propria merce offrendo sconti e promozioni. Saranno una settantina le attività partecipanti, assieme alle concessionarie automobilistiche.

Sulle vie e le piazze cittadine l’evento sarà accompagnato da un sottofondo musicale trasmesso in filodiffusione per non creare assembramenti. In via Gualtieri è previsto un Laboratorio di giochi in scatola e carte, adatto a grandi e piccini. In piazza Risorgimento, Visit Saluzzo, l’Ufficio turistico della città, propone gadget ed eccellenze del territorio. I ristoranti e bar cittadini offrono, per la giornata di domenica, dei menù convenzionati. La manifestazione è organizzata in tutta sicurezza, come previsto dalle regole anti-Covid e avrà luogo con qualsiasi situazione metereologica.

Info: www.facebook.com/negoziinstradasaluzzo 

La Giornata mondiale delle api è una giornata che si celebra il 20 maggio di ogni anno, per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza degli impollinatori, sulle minacce che affrontano e sul loro contributo alla biodiversità.

Dal sito dell’Ecomuseo delle Rocche del Roero viene proposto un sentiero escursionistico dedicato all’apicoltura, presenza storica nel Roero, in special modo nei cosiddetti "paesi delle Rocche", grazie alla conformazione del territorio, al clima e soprattutto alla flora così ricca e variegata.

Nei dintorni di Montà, infatti l'Ecomuseo delle Rocche del Roero ha realizzato il "Sentiero dell'Apicoltura": un facile percorso ad anello per camminare ammirando le Rocche ed il paesaggio, accompagnati da pannelli illustrativi sul ruolo delle api nel Roero e nel mondo agricolo. Impreziosiscono l'esperienza due ciabòt con apiari in muratura unici in Europa.

Il percorso ha una lunghezza di 3.9 km, percorribile in poco più di un’ora e attraversa la Valle Diana tra le ricche fioriture tipiche del mese di maggio. Info: www.ecomuseodellerocche.it

A Baldissero d’Alba c’è il nuovo "sentiero del Barbet", un tracciato ad anello che parte dalla piazza centrale del paese (Martiri) e si sviluppa per circa 7 km sul territorio baldisserese attraversando le suggestive Rocche e sul limite dei confini con i comuni di Sommariva Perno e Montaldo Roero. Si snoda in parte nell'antico bosco sommitale chiamato dai romani "silva popularis" (da populus, pioppo), per poi scendere nelle aree boschive sul fondo delle Rocche.  Lungo l’anello si possono osservare le diverse tipologie di bosco del Roero caratterizzate dalla presenza di querce, pioppi, castagni, pini silvestri oltre che da vigneti e noccioleti tipici delle aree coltivate; in primavera si può assistere alla fioritura di asfodeli e pervinche.

Il sentiero di livello escursionistico 1 presenta tratti sabbiosi e sconnessi, dunque indicato a chi è abituato a camminare. Si consiglia l'utilizzo di scarpe adatte al percorso. Alcuni tratti sono impegnativi e tecnici per un utilizzo in mountain bike. Ha un solo senso di percorrenza: indicato dalla segnaletica e nelle mappe. Info: www.ecomuseodellerocche.it

Il "Sentiero di Camilla" è un percorso di 4 km con circa 600 metri di dislivello ad Entracque, nel cuore delle Alpi Marittime, dedicato a Camilla Bessone, cheerleader particolarmente sensibile alla salvaguardia dell'ambiente e ai temi dell'ecosostenibilità. 

Il tracciato offre alla vista un panorama mozzafiato e verdeggiante in questo mese di maggio e presenta alcuni tratti di salita ripida. È in fase di abbellimento con aree sosta, una fontana, uno spazio per ricordare i suoi quattro amici morti con lei nell’incidente avvenuto nella notte tra l'11 e il 12 agosto dello scorso anno. Puoi trovare i dettagli del percorso su: www.gulliver.it/itinerari/il-sentiero-di-camilla-da-entraque 

A Valgrana è percorribile il Sentiero della Resistenza, un bellissimo giro ad anello di 20 chilometri e 1000 metri circa di dislivello. Dal paese si arriva a San Matteo, toccando la parte alta del paese chiamata “La Villa”, poi Santa Croce e Noello. Si prosegue sempre in salita verso il Pilone d’Ugo, si arriva a Tombarello e si continua fino al Bivio di S. Matè. Si arriva al Quiot Reuza, una bellissima oasi di pace con vista Bisalta e Monviso, all’altezza del parcheggio si segue il sentiero che scende a destra e ci si inoltra in boschi con faggi e pini secolari, in un paesaggio surreale si arriva a La Fonte dell’Agnello, poi Serre Mendie, l’antica Borgata di Sant’Anna di Cavoira con la splendida chiesa e la vecchia scuola e infine si torna di nuovo a Valgrana”. L’intero percorso è segnato da tacche verdi, bianche e rosse. Info: www.facebook.com/Comune-di-Valgrana-643-mt-slm

A Monterosso Grana il sentiero del "Sarvanot” può essere percorso da famiglie con bambini, anziani, amanti della bicicletta o dei cavalli. Ha una lunghezza di circa 5 km con partenza dalla Cappella di San Sebastiano, accanto al cimitero comunale.

Il Sarvanot è un personaggio leggendario e particolare, descritto come mezzo uomo e mezzo animale, con gli arti inferiori simili ad una capra, anche un po' burlone e scherzoso e che, insieme ai suoi amici folletti, racconta le storie dei luoghi e degli alberi che popolano il bosco in cui vive.

Col tempo il sentiero ha stimolato l'interesse di nuove persone, che hanno contribuito ad arricchire questo percorso. Tra queste l'Associazione di promozione sociale Anelli di Crescita con l'aula nel bosco: uno spazio all'aperto lungo il sentiero del Sarvanot che da anni organizza eventi, realizza meravigliose opere di Land Art e propone laboratori esperienziali per piccoli e famiglie e si occupa della manutenzione del sentiero insieme agli altri volontari che, nel tempo, hanno contribuito a rendere animato il percorso.

Info: www.facebook.com/anellidicrescita

L’estate si avvicina e sul sito web di Pian Munè a Paesana si può già consultare la cartina degli itinerari trekking rinnovata e aggiornata. Qui il trekking è davvero per tutti: dalla vetta Garitta Nuova per i più esperti, agli itinerari più semplici per le famiglie ma anche alle passeggiate per chi non può camminare a lungo e che vuole conoscere angoli più nascosti di questa località turistica, come il Bric Lombatera, angolo di incisioni rupestri risalenti all’età del ferro. I rifugi sono aperti.

Il primo rifugio a quota 1535 m raggiungibile in auto è aperto tutti i giorni. Qui si trova anche la colonnina di ricarica per le bici elettrica, servizio gratuito per i clienti del locale.

Le webcam sul sito web sono sempre aggiornate per vedere le previsioni meteo al link http://webcam.pianmune.it/. Info: www.facebook.com/PianMune 

A Villafalletto, grazie all’intervento di tanti appassionati sono percorribili, a piedi o in mountain- bike, i sette chilometri del sentiero del Maira tra Busca e Villafalletto. Un luogo incantato, immerso nella natura lungo le rive del torrente, che sfiora anche i ruderi del castello di Villafalletto.

Continuano le giornate di Sentieri dei Frescanti, nel corso delle quali è possibile visitare alcuni beni facenti parte del progetto di valorizzazione roerino. Il primo è la cappella di San Ponzio a Monticello, ovvero la parrocchiale medievale che contiene quattro affreschi, tra i più antichi del Roero, raffiguranti san Ponzio, sant’Eligio, la Crocifissione e la Madonna con il bambino;

la cappella sarà aperta oggi, domenica 23 maggio dalle 15 alle 18.30. Il secondo bene è la Confraternita di San Francesco a Santa Vittoria d’Alba nella quale la Passione di Cristo è rappresentata in un ciclo di affreschi risalente al 1490. Per visitare la Confraternita sarà necessario prenotare in anticipo il proprio posto attraverso l’applicazione Chiese a porte aperte. Le visite sono a ingresso libero. Info: www.ecomuseorocche.it  o www.sentierideifrescanti.it

Ripartono anche le visite al Santuario di Santa Lucia, a Villanova Mondovì, testimone di devozione popolare, di frequentazioni estive e rifugio partigiano nella Seconda Guerra Mondiale.

La chiesa nella grotta e il loggiato saranno visitabili dal 23 maggio, ogni domenica, fino a settembre, dalle 14.30 alle 17.30, secondo le vigenti normative. Per accedere è obbligatorio indossare la mascherina, non è consentito l’ingesso agli animali. 

Info: www.facebook.com/SantuarioSantaLuciaVillanova

 

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium