/ Attualità

Attualità | 26 maggio 2021, 15:44

"Dire che Cuneo sia una città sicura, non è sbagliato ma dire il contrario non è altrettanto sbagliato"

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Commissario Cittadino di Forza Italia Vincenzo Colucci

"Dire che Cuneo sia una città sicura, non è sbagliato ma dire il contrario non è altrettanto sbagliato"

La verità e le soluzioni stanno sempre nel mezzo ma bisogna avere il coraggio di riconoscere le criticità.

Dire che Cuneo sia una città sicura, non è sbagliato ma dire il contrario non è altrettanto sbagliato.
E’ indubbio che negli anni, i tempi e la società siano cambiati e tutti dobbiamo affrontare nuove sfide ad ogni livello.
La sensazione di disagio e insicurezza percepita da molti, troppi, cittadini è un dato di fatto. Tuttavia, il problema è multifattoriale e non coinvolge solo l’amministrazione comunale e, tantomeno, le forze dell’ordine.
Il senso di degrado cittadino è espressione di un cambiamento di abitudini, costumi e non solo correlabile al fenomeno migratorio. Amministrazione, scuola e famiglia hanno tutte, per diversi aspetti, una responsabilità nella conduzione della vita pubblica e nel decoro della nostra città.
L’amministrazione è responsabile della salute e della sicurezza dei cittadini: l’attuale amministrazione ha sicuramente la grave responsabilità di avere chiuso gli occhi sulle criticità del fenomeno migratorio, presenti e crescenti da molti anni, determinando l’abbandono a se stesse della maggior parte delle persone migranti che si riversano nella città, grazie a una politica miope e “buonista”. Ha concentrato lo sviluppo di assembramenti in alcune aree cittadine che viceversa dovrebbero essere il “biglietto da visita” di Cuneo per chi arriva in auto o in treno: è stata sostanzialmente un’amministrazione passiva.
La scuola, con il prolungato esilio dell’insegnamento dell’educazione civica, finalmente ripreso ma solo dallo scorso anno, ha contribuito alla mancata o incompleta formazione degli alunni in termini di civile socialità.
La famiglia ha modificato negli anni il ruolo centrale di educazione civica e sociale con mille attenuanti ma senza una plausibile scusante. Il decoro della città dipende molto dall’educazione dei nostri ragazzi che spesso abbandonano rifiuti per strada, tendono al consumo anche eccessivo di bevande alcoliche in parte anche per la responsabilità dell’amministrazione che non ha saputo negli anni creare una città non solo per bambini e anziani ma anche per i nostri giovani, integrando il loro svago senza conseguenze alla quiete tanto agognata dai nostri anziani. L’amministrazione attuale, in quasi dieci anni di governo, non è stata in grado di equilibrare e motivare tutte le classi di età armonizzando la convivenza.
Forza Italia Cuneo, in stretta collaborazione con tutte le forze del centrodestra e delle liste civiche che vorranno contribuire, si propone come una nuova forza politica per dare una svolta e accompagnare a un futuro dinamico la nostra città.

Il Commissario Cittadino di Forza Italia
Vincenzo Colucci


Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium