/ Attualità

Attualità | 30 maggio 2021, 18:30

Associazione Amici dell'Ospedale SS Annunziata di Savigliano: il nuovo presidente è Francesco Villois

Vice presidente Roberto Pio, mentre presidente onorario è Remigio Galletto. "Continueremo la nostra azione attraverso la raccolta fondi, l’aumento dei soci, le donazioni, la campagna del 5/000 e gli eventi tradizionali: la Pedalata del cuore ed il Concerto di Capodanno"

Associazione Amici dell'Ospedale SS Annunziata di Savigliano: il nuovo presidente è Francesco Villois

Si è svolta nella sala del Mutuo  Soccorso di Savigliano l’assemblea annuale dei soci per approvare il bilancio  e rinnovare il direttivo dell’Associazione. 

Il nuovo direttivo è composto da Francesco Villois, presidente, Roberto Pio, vice presidente –tesoriere, Luisa Picco e Lorenza Franco, segreteria.

Presidente onorario, Remigio Galletto. 

Il nuovo direttivo votato è composto da sei membri uscenti, Lorenza Franco, Luisa Picco, Roberto Pio, Alessandro Testa, Francesco Villois e Lorenzo Villois, e dai nuovi ingressi: Bartolomeo Allasia, medico di Base, Maria Canepari, medico Ematologo Ospedale SS Annunziata, Federica Casasole, avvocato ed insegnante, Rocco Ferraro, ex membro del sindacato personale ospedaliero, consigliere comunale con delega alla sanità, Zelda Seia, medico ambulatoriale Ospedale SS Annunziata. 

I soci fondatori sono Alerino Domenico, Beccaria Michelangelo, Bosio Oddino, Bossolasco Pier domenico, Galletto Remigio, Graneris Gian Luigi, Maccagno Valerio, Rubiolo Pietro, Soave Sergio, Vidotto Pier Giorgio.  

Il presidente uscente Remigio Galletto ha ricordato che l’ Associazione “Amici dell’Ospedale SS.Annunziata Onlus”, nata 10 anni fa su iniziativa del compianto Ezio Nava e di altri 17 soci fondatori, ha perseguito un solo obbiettivo: difendere la sanità pubblica e sostenere l'ospedale Maggiore SS Annunziata di Savigliano partendo dal principio che la salute è un diritto di tutti e non un privilegio di pochi .

Con l’aiuto e la fiducia della popolazione e delle istituzioni sono stati donati all’ospedalemateriali ed attrezzature per quasi 2 milioni di euro e finanziato borse di studio per giovani medici.

"L’evoluzione organizzativa della sanità comporterà strutture ospedaliere limitate in numero ma altamente tecnologiche ed anche un  forte sviluppo della sanità territoriale - spiegano dall'associazione guardando al futuro -.

In quest’ottica abbiamo espresso il nostro sostegno alla lettera dei sindaci del territorio per il rilancio degli attuali ospedali , auspicando che il SS Annunziata venga ristrutturato  e mantenga il suo attuale  ruolo di DEA di primo livello.  Condividiamo inoltre  la necessità di potenziare il servizio di assistenza  diffuso: la medicina di base, le case della salute ed i servizi ambulatoriali decentrati. 

La riorganizzazione della nostra associazione vuol mantenere  una continuità di azione nel rispetto del mandato statutario, vuole aprirsi ancora di più ai soci ed alla gente dalla quale è riconosciuta come un esempio virtuoso  ed un patrimonio della città". 

E aggiungono: "Continueremo la nostra azione attraverso la raccolta fondi, l’aumento dei soci, le donazioni, la campagna del 5/000 (1300 donatori per 40.000€ annui) e gli eventi tradizionali: la Pedalata del cuore ed il Concerto di Capodanno". 

 

cg

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium