/ Attualità

Attualità | 31 maggio 2021, 11:49

Alba, chiude con successo il Fisico International Theatre Festival 2021
 [FOTO E VIDEO]

Oltre 600 presenze per la tre giorni dal vivo. E ora si continua in streaming

"The Kaspar Box" (fotoservizio di Barbara Guazzone)

"The Kaspar Box" (fotoservizio di Barbara Guazzone)

Si è conclusa con un ottimo successo di pubblico la 2ª edizione Fisico Alba International Theatre Festival, diretto e ideato dall’Associazione Tom Corradini Teatro, Marco Sugliano e Il Teatrino di Giovanna Stella, che dal 28 al 30 maggio ha portato sul palco dell’arena Guido Sacerdote di Alba quattro spettacoli tutti in doppia replica, pomeridiana e serale: il francese “Les Aimants”, gli italiani “I fratelli Lehman” e “Storia di un uomo e della sua ombra (mannaggia ‘a mort)”, concludendo con il greco “The Kaspar Box”.

“Abbiamo creduto tantissimo in questo festival –
dice Giovanna Stella - e nella possibilità di farlo dal vivo, per cui ci possiamo dire più che soddisfatti e ringraziamo la Città di Alba, il suo Assessorato alla Cultura e il vicesindaco Carlotta Boffa, che ormai da due anni è vicina a noi e crede moltissimo nel progetto”.

Oltre 600 gli spettatori in presenza, un risultato decisamente positivo per il festival, nato lo scorso anno a ridosso del lockdown causato dalla pandemia.
“Siamo veramente entusiasti – dichiara Giovanna Stella –. Come sapete questo è un anno veramente particolare per il teatro e il fatto di vedere nuovamente all’opera compagnie, artisti e operatori, ma anche contaminazioni con altre forme di arte come quelle visuali o la scultura, protagoniste delle mostre che abbiamo ospitato, è stata veramente una luce in fondo al tunnel”.

Il Fisico Alba International Theatre Festival, che per questa edizione 2021 vanta la collaborazione internazionale con le realtà anglosassoni Fringe Review, Rialto Theatre e Voilà Festival, non finisce comunque qui, ma prosegue con “UltraFestival”, che fino alla fine di giugno mette a disposizione del pubblico in streaming on demand altri quattro spettacoli di livello internazionale: Papa di Theatre de la Feuille (Hong Kong); DistanS di Vol’ e Temps (Spagna); The Sensemaker di Woman’s Move (Svizzera); Juan Salvador Tramoya di La Mona Ilustre (Cile), nonché le repliche on line di tutti gli spettacoli realizzati in presenza.
Concluso il ciclo on demand, l’appuntamento sarà per l’edizione 2022.


Andrea Olimpi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium