/ Sport

Sport | 07 giugno 2021, 15:45

Atletica, Coppa Europa dei 10.000 metri: fantastica Anna Arnaudo a Birmingham

Italia d'argento al femminile: la ventenne di Borgo San Dalmazzo grande protagonista all'esordio in Nazionale assoluta

Atletica, Coppa Europa dei 10.000 metri: fantastica Anna Arnaudo a Birmingham

Azzurre sul podio nella Coppa Europa dei 10.000 metri a Birmingham. L’Italia conquista la medaglia d’argento al femminile, dietro alle padrone di casa della Gran Bretagna, con il secondo posto a squadre e una serie di pregevoli risultati. La migliore è la maratoneta Giovanna Epis (quindicesima nella gara principale con 33:02.23) ma in evidenza Anna Arnaudo (Battaglio CUS Torino) che si migliora fino a 33:02.70 piazzandosi seconda, dopo aver condotto una corsa di testa.

La ventenne cuneese, all’esordio in Nazionale assoluta, toglie quasi un minuto e mezzo al record personale diventando la quarta under 23 italiana di sempre.

Nella serie B, fino a metà gara (16:38 il parziale), tre atlete italiane viaggiano nel primo gruppo: Anna Arnaudo, che a quel punto decide di passare al comando, e Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), insieme a Martina Merlo (Aeronautica), costretta però a fermarsi poco oltre per problemi allo stomaco Al sesto chilometro è la 24enne veneta ad affacciarsi davanti, per alternarsi poi al comando con la matricola Arnaudo, in quello che diventa il quartetto di testa.

Coraggiosa la ventenne cuneese di Borgo San Dalmazzo, che dopo otto chilometri attacca e viene seguita dalla ceca Tereza Hrochova, staccando l’altra coppia formata dall’azzurra Lonedo e dalla polacca Angelika Mach. Nel finale Hrochova si invola per aggiudicarsi la gara in 33:00.00, ma impressiona la piemontese Arnaudo: con 33:02.70 demolisce il suo primato che era di 34:24.26 per il secondo posto ai campionati italiani di Molfetta, un mese fa. Era da più di vent’anni, dal 2000, che un’azzurra della categoria under 23 non si esprimeva su questi tempi.

Al maschile sorride l'albese Pietro Riva (Fiamme Oro): il 24enne si prende infatti la soddisfazione di vincere la seconda serie in 28:25.86, con un perentorio finale di gara caratterizzato da un allungo negli ultimi tre chilometri. Riva inoltre alleggerisce il suo primato di mezzo minuto (era 28:57.76). Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto), è 23esimo in 28:50.27 mentre la matricola Francesco Breusa (Battaglio Cus Torino) è 30mo in 29:28.98.

fidal piemonte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium