/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 08 giugno 2021, 07:23

Venerdì termina l'anno scolastico, la dirigente provinciale: "Impegnativo sotto ogni punto di vista, didattico, emotivo e relazionale"

Un anno difficilissimo per studenti, dirigenti, docenti e famiglie. Ma, come scrive la dirigente Furci, "sono convinta che questo tempo “sospeso” non sia passato inutilmente e che, anzi, abbia gettato le basi per una nuova umanità, che adesso sta a noi continuare a costruire"

Venerdì termina l'anno scolastico, la dirigente provinciale: "Impegnativo sotto ogni punto di vista, didattico, emotivo e relazionale"

Venerdì 11 giugno termina l'anno scolastico 2020/2021.

E’ stato difficile, forse addirittura più di quello precedente, quando almeno c'è stata una certezza: la non riapertura delle scuole.

Quest'anno prossimo alla conclusione è stato invece un labirinto complicatissimo, a partire dalla logistica di ingressi e uscite, tra distanziamento, mascherine, trasporti, attività e gite completamente azzerate, misurazione della temperatura, autocertificazioni o intervallo in aula. 

Ma soprattutto, ci sono stati i contagi, le classi in quarantena, la famigerata dad, a volte addirittura mista per una stessa classe, il tracciamento, i tamponi, google meet, i vaccini degli insegnanti.

E poi le proteste dei genitori, in particolare a marzo, quando la variante inglese, dilagante e incontenibile, aveva fatto decidere per la chiusura delle scuole anche per le fasce di età fino ad allora tutelate e garantite: quella dei 3-6 anni e quella afferente alle Primarie e alle prime medie.

Non sono mancate le proteste degli studenti delle scuole superiori, che rivendicavano il diritto a tornare a scuola dopo mesi di didattica a distanza e di perdita di relazioni umane. Senza contare le conseguenze psicologiche sui bambini e i ragazzi, la cui portata è ancora tutta da valutare ma di cui si cominciano a vedere i prodromi, tra disturbi alimentari e atti di autolesionismo.

Un anno che ha messo a dura prova dirigenti, insegnanti, studenti e famiglie. Che terminerà venerdì prossimo. 

La dirigente scolastica provinciale Maria Teresa Furci ha voluto condividere con la redazione di Targatocn un messaggio di saluto, che sarà inviato a tutte le scuole della Granda.

Lo riportiamo:

Cari alunni e care alunne,
sta per concludersi un anno scolastico molto impegnativo sotto ogni punto di vista:
didattico, emotivo e relazionale, e molte sono state le sfide che ogni studente, ogni docente e personale della scuola, ogni famiglia, ha dovuto fronteggiare per riuscire a superare la grave crisi sanitaria che ci affligge da più di un anno.

Quando però il traguardo si avvicina, qualsiasi fatica acquista valore e ciascuno riesce a dare un senso al proprio vissuto per trarne il meglio. Sono fermamente convinta che questo tempo “sospeso” non sia passato inutilmente e che, anzi, abbia gettato le basi per una nuova umanità, che adesso sta a noi continuare a costruire.

Tra pochi giorni i ragazzi e le ragazze che concludono il primo e il secondo ciclo di istruzione si appresteranno a sostenere l’esame di Stato: a loro rivolgo i miei auguri più affettuosi, perché riescano a svolgere con serenità le prove che li attendono; auguro a ciascuno di ritrovare in sé stesso la voglia e la forza di dare il proprio meglio per ottenere il risultato sperato. Ai maturandi e alle maturande auguro un avvenire di realizzazione coerente con le proprie aspettative di studio o di lavoro e di riuscire a vivere da protagonisti qualsiasi scelta la vita li porterà a compiere, avendo sempre a cuore il benessere personale insieme a quello collettivo.

Auguro a tutti un’estate all’insegna della riscoperta dei luoghi e della dimensione culturale in cui siamo immersi, per assaporare con vivace curiosità ciò che ci circonda e sviluppare nuovi interessi.

Approfittando degli spazi aperti, auguro a tutti un’estate di libertà, per riscoprire la gioia della socialità e dello stare insieme, sempre nel rispetto delle regole che abbiamo imparato ad osservare in questi lunghi mesi di prevenzione sanitaria, per ritrovarci a settembre rinvigoriti ad affrontare un nuovo inizio.

Buona conclusione di anno scolastico a tutti!


barbara simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium