/ Economia

Economia | 09 giugno 2021, 21:45

Educazione finanziaria: Beppe Ghisolfi, da pioniere a battistrada per risalire la classifica dell'alfabetizzazione

Il professor Professor Ghisolfi, il quale ha più volte sottolineato la necessità di uscire dal pur meritorio spontaneismo delle iniziative per tendere alla loro codificazione di legge, passaggio questo decisivo - come ha sottolineato De Mattia - per trasformare gli attuali sentieri in vere e proprie "Freeway" educative, lunghe ampie e rettilinee, a partire dall'obbligatorietà scolastica della disciplina che dovrebbe essere insegnata come materia autonoma fin dalle elementari

Educazione finanziaria: Beppe Ghisolfi, da pioniere a battistrada per risalire la classifica dell'alfabetizzazione

 

Il grande editorialista economico Angelo De Mattia, firma nazionale dei mercati e di Milano Finanza, ha scritto per Il Tempo un editoriale che elogia ulteriormente il ruolo del Banchiere scrittore fossanese, del quale è storico grande estimatore, per avere creato le condizioni culturali affinché si compia, una volta per tutte, la scelta politica di istituire una autonoma materia scolastica 

In principio fu il pioniere nella definizione coniata dal Presidente dell'Abi Antonio Patuelli in occasione di prefazioni librarie e convegni; a essa si affianca ora la dizione scelta da Angelo De Mattia, firma nazionale di Milano Finanza e ascoltato guru dei mercati borsistici, che in un proprio editoriale scritto per Il Tempo, prestigioso quotidiano della Capitale, ha attribuito a Beppe Ghisolfi la funzione storicamente svolta di "encomiabile battistrada" per lo sviluppo di una cultura diffusa dell'educazione finanziaria. Quest'ultima intesa come "infrastruttura culturale" al servizio di decisioni consapevoli delle famiglie in tema di investimento dei propri risparmi, ma che deve procedere su rinforzati binari bisognosi di essere percorsi in parallelo a una robusta accelerazione delle attività di vigilanza che l'ordinamento assegna alle competenti Istituzioni di controllo a livello statale ed europeo. Una tesi più volte ribadita dallo stesso Professor Ghisolfi, il quale ha più volte sottolineato la necessità di uscire dal pur meritorio spontaneismo delle iniziative per tendere alla loro codificazione di legge, passaggio questo decisivo - come ha sottolineato De Mattia - per trasformare gli attuali sentieri in vere e proprie "Freeway" educative, lunghe ampie e rettilinee, a partire dall'obbligatorietà scolastica della disciplina che dovrebbe essere insegnata come materia autonoma fin dalle elementari.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium