/ Eventi

Eventi | 09 giugno 2021, 17:15

Così rinasce Gorzegno: nel centro della Valle Bormida un’intensa estate di eventi [FOTO]

Musica, arte e sapori nel ricco calendario studiato dal Comune insieme alla neonata Pro loco, tra concerti, spettacoli, incontri dedicati all’ambiente e una mostra internazionale di scultura contemporanea. A settembre si chiude con il Festival della Magia

Il castello di Gorzegno (foto di Giordano Berti)

Il castello di Gorzegno (foto di Giordano Berti)

Non si ferma, e anzi riparte con un nuovo e intenso programma di eventi estivi, il progetto che l’Amministrazione comunale di Gorzegno ha messo in campo per una rinascita in chiave turistica di questo angolo della Valle Bormida, suggestivo e ricco di storia.    

Il primo passo in questa direzione, nel 2019, portò ai lavori di pulizia e messa in sicurezza di alcune parti del Castello dei Marchesi di Gorzegno, i cui ruderi costituiscono un grande motivo di attrazione. Nel contempo venne avviato uno studio sul complesso archeologico finalizzato a un suo parziale recupero.

La necessità di una guida esperta nel processo di valorizzazione di un paese e del suo territorio suggerì alla nuova Amministrazione comunale guidata da Marco Chinazzo di affidare questo compito a Romano Vola, sindaco di Bergolo per 29 anni, noto per avere creato eventi turistici e culturali che hanno lasciato un segno profondo in Alta Langa. Anche da qui la scommessa giocata sul voler dare vita a una serie di progetti capaci di attirare turisti nella stagione estiva e innescare un processo di valorizzazione del territorio e delle attività che vi si svolgono tradizionalmente.

Assieme a Letizia Rivetti e Giordano Berti, Vola ha ideato numerose iniziative aventi il comune denominatore della pietra di Langa, in quanto elemento che nel tempo ha caratterizzato maggiormente l’economia, l’architettura e la cultura materiale locale.

In primo luogo il Nàsc – Museo delle Pietre parlanti, un work-in-progress che inizialmente si è concentrato sulla valorizzazione degli edifici più antichi del paese: il castello dei Marchesi Del Carretto, l’adiacente Cappella di S. Martino, la chiesa di S. Siro e altre abitazioni che conservano le tracce di un passato glorioso.

Basti dire che Gorzegno, dal 1345 al 1720, fu il centro amministrativo di un feudo imperiale da cui dipendevano numerose comunità limitrofe. Il paese, inoltre, ospitava studenti che arrivavano dalla Liguria e dal Piemonte per ottenere dagli esaminatori feudali una laurea in legge e una patente notarile che, forse, i docenti di altre sedi universitarie concedevano dopo esami più severi.

Il percorso storico del Nàsc, a cura di Walter Accigliaro e Giordano Berti, consiste nelle didascalie in italiano e inglese fissate alle pareti di ogni edificio. Da qui, grazie a un codice Qr, si accede al sito web museodellepietreparlanti.it , dove ogni argomento è approfondito con notizie storiche e documenti fotografici.

A supporto del Nàsc, nel corso dell’estate 2020 si sono tenuti a Gorzegno vari eventi culturali: mostre di pittura, spettacoli teatrali, concerti, riuniti sotto il titolo I Suoni delle Pietre Parlanti, per arrivare al 4 e 5 settembre con un evento che ha ottenuto un successo straordinario, il Festival delle Magie, realizzato anche grazie al coinvolgimento dell’intera popolazione di Gorzegno.

Si stima che nel corso dell’estate 2020 siano arrivate in paese circa 5.000 persone di ogni età, sia locali, sia provenienti da territori limitrofi, delle quali 2.500 per il Festival delle Magie. L’entusiasmo generato da questo successo e la consapevolezza della bontà di queste attività ha portato alla nascita della Pro Loco di Gorzegno, che si è subito resa disponibile a collaborare nel proseguimento del percorso intrapreso.

L’apprezzamento del pubblico, unitamente al riscontro ottenuto sui media, con una rassegna stampa di circa 200 pagine, ha spinto l’Amministrazione di Gorzegno ad ampliare l’offerta per l’estate 2021 con un programma ancor più ambizioso sintetizzato in sei grandi eventi realizzati grazie al contributo principale della Fondazione Crc e della Fondazione Crt, assieme ad altri sponsor.


GLI APPUNTAMENTI DELL’ESTATE 2021

DAL 26 GIUGNO
NÀSC - MUSEO DELLE PIETRE PARLANTI
LA NUOVA SEZIONE ETNOGRAFICA
Vengono incluse nel percorso museale quattro luoghi periferici al centro storico di Gorzegno: la Cappella di S. Rocco, l’Antico Mulino, la Contrada Costa, e la Pieve di Santa Maria della Neve. Al tempo stesso è allestito in modo permanente un percorso etnografico a cielo aperto in cui sono disposti alcuni manufatti in pietra della tradizione popolare: macine di mulino, mole, basi per la spremitura dell’uva, lavatoi e altre testimonianze sull’uso della pietra nella vita quotidiana. I manufatti sono stati prestati al Comune di Gorzegno dalla Fpm-Pietra di Langa di Monesiglio.

26 GIUGNO – 5 SETTEMBRE
SULLE ORME DI MICHELANGELO
MOSTRA INTERNAZIONALE
DI SCULTURA CONTEMPORANEA
L’esposizione, a cura di Giordano Berti, allestita da Letizia Rivetti, è realizzata in collaborazione con la Cooperativa Scultori di Carrara e l’Atelier Camoroni Arte di Sale S. Giovanni. Il percorso si sviluppa in alcuni spazi a cielo aperto nel centro del paese e nel prato adiacente ai ruderi del Castello, oltre che all’interno della cinquecentesca Cappella di S. Martino, dove sono visibili alcuni reperti storici provenienti dal castello. Alcune opere di grandi dimensioni saranno esposte en-plein air sulla piazza di Gorzegno, quindi visitabili 24h su 24. La Cappella di S. Martino, invece, sarà aperta al pubblico dal venerdì alla domenica, con entrata gratuita, fino al 5 settembre.
Sponsor della mostra: UnipolSai Assicurazioni (Asti), Fpm-Pietra di Langa (Monesiglio), Bertola Costruzioni (Gorzegno), Castiglia Costruzioni (Carcare).

DAL 26 GIUGNO
I SUONI DELLE PIETRE PARLANTI
CONCERTI E SPETTACOLI TEATRALI
Sei serate imperdibili sul sagrato della Cappella di S. Martino.
Il duo “Milani-Bertozzi”: una fisarmonica si unisce al clarinetto nella creazione di originali melodie. “Carvè”: commedia diretta e interpretata da Paolo Tibaldi e Oscar Barile.
“RivelAzioni”, concerto per pianoforte di Emiliano Blangero, con sperimentazioni che vanno dal minimale al pop.
“C’era una volta S. Siro”, rappresentazione teatrale di Gianfelice Facchetti imperniata sul tempio del calcio milanese partendo dalla chiesa parrocchiale di Gorzegno intitolata a S. Siro, come lo stadio.
“ArchiStars”, imperdibile concerto de Gli Archimedi (violino, violoncello e contrabbasso), un mix assolutamente originale e coinvolgente accompagnato da videoproiezioni di ambientazioni urbane contemporanee di varie città del mondo, a cura di Roberto Tibaldi.
Sponsor degli eventi: Brovind Industrial Vibrators (Cortemilia) AssiFutura (Alba), Piccoli Produttori di vino (Gorzegno).

DAL 25 GIUGNO
I VENERDÌ GREEN:
SEI CONFERENZE SU TEMI
AMBIENTALI DI GRANDE ATTUALITÀ
Sei incontri con personalità affermate a livello regionale e nazionale nel settore ecologico- ambientale. A cura di Erica Soc. Coop. con la direzione artistica di Roberto Cavallo.
- 25 giugno: “Terra Futura – dalla terra alla tavola”; presenta Flavio Coffano (Erica soc. coop.), dialogano Fulvio Prandi (Slow Food) e don Flavio Luciano (Pastorale del Lavoro).
- 2 luglio: “C’è molto di più di cosa si vede: il paesaggio rurale tradizionale”; dialogano gli architetti Adriano Paolella, Gloria Cerliani e Piero Dotta.
- 16 luglio: “Siamo Acqua: il decennio Unesco degli Oceani”; presenta Francesco Bruno (Aica, assoc. internazionale per la comunicazione ambientale); dialogano Franco Borgogno (Ambasciatore 5Gyres) e Emanuela Rosio (Erica soc. coop.).
- 30 luglio: “Anche la natura produce rifiuti: ma li ricicla tutti! L’economia circolare come unica possibilità di ripresa dopo la pandemia”; dialogano Roberto Cavallo (Erica soc. coop.) e Valeria Pelle (giornalista).
- 13 agosto: “Il tesoro delle piante: le erbe spontanee delle Langhe dalla medicina popolare alla cucina tradizionale”; presenta Roberto Cavallo (Erica soc. coop.); dialogano il prof. Oreste Cavallo e Annalisa Sartoris.
- 3 settembre: “Gente di montagna”; presenta Ivana Ristovska (Aica, assoc. internazionale per la comunicazione ambientale); dialogano Franco Faggiani (giornalista e scrittore) e Roberto Cavallo (Erica soc. coop.).
Sponsor degli eventi: Zurich Assicurazioni e Banca d’Alba

TRA I CASTELLI DELLA BORMIDA
ALLA SCOPERTA DELL’ALTA LANGA
Passeggiate e visite guidate con navetta finalizzate a valorizzare sia il centro storico di Gorzegno, sia le bellezze paesaggistiche del territorio circostante, integrando nel percorso turistico località limitrofe (Monesiglio, Saliceto, Prunetto)
in cui si trovano edifici di grande interesse storico, tra castelli, chiese e pievi. Le passeggiate sono organizzate su prenotazione da Marcello Bertino. Le visite guidate con navetta sono organizzate da Itinera Servizi Turistici (Alba).

A SETTEMBRE
FESTIVAL DELLE MAGIE
ARTE DI STRADA, VIDEOMAPPING,
TRADIZIONI POPOLARI
L’evento più fantasmagorico dell’Alta Langa. Avviato nel 2020, ha ottenuto un successo straordinario generando aspettative che non resteranno deluse. Il Festival delle Magie contiene eventi di vario genere, tutti in grado di coinvolgere lo spettatore trasportandolo in una dimensione “magica”.
In estrema sintesi. Il Vulcano sotto Gorzegno: videomapping sulla facciata del Palazzo Del Pozzo-Novelli. La Pietra filosofale: videomapping sulla facciata della Cappella di S. Martino. Streghe di celluloide: mostra di manifesti cinematografici. Dimostrazioni della lavorazione della pietra di Langa in campo artistico, edilizio e di arredo urbano. Agri pic-nic: cena alla scoperta dei sapori dimenticati. Bandaradan in concerto con musiche balcaniche. Spettacolo di scherma medievale. Abracadabra: mercato delle “cose magiche”. La Compagnia teatrale Accademia Creativa di Perugia si lancia in un fantastico movimentato spettacolo che coinvolge il pubblico in modo esilarante.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium