/ Attualità

Attualità | 10 giugno 2021, 16:14

Zonta club Saluzzo, l’entusiasmo di ripartire e una nuova socia nel club

Entra nel sodalizio femminile saluzzese Andrena Vignolo, sarta di Villafranca Piemonte. Perché l’ingresso in Zonta: “ un progetto bellissimo che voglio conoscere, mettendo il mio vissuto e modo di essere al servizio degli obiettivi del club”

Zonta Saluzzo, momenti dell'entratura della nuova socia

Zonta Saluzzo, momenti dell'entratura della nuova socia

 

Spilla e rose gialle dello Zonta club Saluzzo ad Andreina Vignolo, 43 anni di Villafranca Piemonte, sarta diplomata all’Accademia di moda di Torino.

Dopo le formule di rito martedì, in uno dei primi incontri in presenza, al ristorante  “Le 4  Stagioni” è stata accolta nel club femminile saluzzese dalla presidente Anna Maria Gavatorta e dall’applauso di “benvenuta” delle socie.

Andreina, “Andrea “ come la chiamano tutti è stata presentata dalla “madrina” Elena Bano della parafarmacia di piazza Cavour, dallo scorso anno facente parte del sodalizio.

“La vita in un piccolo paese dove si conoscono tutti le ha insegnato a rapportarsi e socializzare con tutti e che le dato un carattere solare. Gli anni più belli della gioventù all’ Accademia di moda sabauda in cui  si è  approcciata al mondo della moda e per meriti scolastici ha avuto  la possibilità di lavorare per un Atelier di Milano su presentazione di Carlo Pignatelli".

Una opportunità che non ho potuto cogliere - afferma a nuova socia - perché la vita  mi ha portata  a dover scegliere, da figlia unica, di assistere mia madre affetta da sclerosi multipla. Non sono pentita, anzi. Dopo aver perso la mia mamma sette anni fa, sono sempre più convinta di aver fatto la scelta giusta per quanto mi ha dato e lasciato. Oggi faccio la sarta, disegno e confeziono abiti per le mie affezionate clienti, ne vado fiera e adoro il mio lavoro".

Ama gli animali, i cani, una passione  cresciuta dall’amore che nutre  per   gli adorati bassotti tedeschi. Con loro  partecipato  a gare nazionali ed internazionali  portando a casa grandi soddisfazioni.

Perché l’ingresso nello Zonta? "Perché lo ritengo un progetto bellissimo che  desidero conoscere meglio per una crescita personale e sociale portando il mio vissuto e il mio modo essere  al servizio degli obiettivi zontiani".

Nell’occasione in cui la presidente ha ringraziato le socie per il grande aiuto ricevuto, sono state stilate le prossime iniziative al via a breve, contrassegnate da un rinnovato entusiasmo.

 

VB

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium