/ Attualità

Attualità | 13 giugno 2021, 16:18

A Niella Tanaro il campo sperimentale per ammirare i fiori di Nigella (FOTO E VIDEO)

Il campo, inaugurato ufficialmente ieri mattina, si trova in località Roà Soprana ed è aperto tutti i giorni senza orari

A Niella Tanaro il campo sperimentale per ammirare i fiori di Nigella (FOTO E VIDEO)

C'è un detto che recita "Niella fa la micca bella". 

Il paese di Niella Tanaro ha sempre avuto un profondo legame con la filiera dell'arte bianca che viene celebrata anche nell'araldica del comune nel corso dei secoli. La prima raffigurazione ufficiale dello "stemma della comunità", datato 1784, raffigura spighe di grano e due fiori, con il cartiglio "inter segetes Nigella (tra le messicole la nigella).

Per suggellare il legame del paese con la filiera dell'arte bianca e tutelare i fiori simbolo del comune ieri è stato inaugurato un nuovo progetto: il campo sperimentale dedicato ai fiori di Nigella.

Tanti gli enti e le persone che hanno partecipato alla creazione del progetto: il comune, il CSV di Cuneo, l'Associazione Fondiaria Monregalese, il Comizio Agrario di Mondovì, il Giardino Botanico Rea, La Pro Niella Tanaro, tantissimi volontari e la famiglia Garra, proprietaria del terreno su cui è nato il campo sperimentale. Per l'inaugurazione di oggi hanno raggiunto Niella anche il consigliere regionale Paolo Bongioanni e il consigliere ATL Cuneese Roccò Pulitanò.

"Un'iniziativa corale, resa possibile grazie all'aiuto di tantissime persone" - spiega il presidente dell'Associazione Nigella, Mauro Benedetto - "Dopo tanti anni siamo riusciti a riportare la Nigella e il Gittaione in paese e speriamo niellesi e visitatori possano venire a visitare il campo e godere delle bellezza di questi fiori".

"Un progetto che è parte di un grande puzzle che stiamo costruendo tutti insieme, dedicato alla filiera del pane" - ha commentato il sindaco Gianmario Mina - "E' bello vedere che la tradizione del paese venga valorizzata con iniziative come questa. Speriamo che nei prossimi anni ci sia la possibilità di aumentare anche il numero di fiori coltivati". 

"I visitatori potranno osservare tre tipi di Nigella" - ha evidenziato il presidente della Pro Niella Tanaro, Emanuele Rovella"che è il nome che si riferisce ai fiori di campo o messicole, cioè quelli che troviamo in mezzo alle colture. In particolare qui si possono osservare il Gittaione, la Nigella Sativa e la Nigella Damascena". 

"L'associazione Fondiaria ha fatto da intermediario tra i proprietari e l'associazione Nigella" - ha spiegato Gianpiero Olivero, dell'Associazione Fondiaria Monregalese - Noi ci occupiamo di valorizzare terreni incolti e silenti, che vengono gestiti dando una nuova vita all'are, proteggendola da rischi di incendio e idrogeologici e tutelando la proprietà. Il campo sperimentale è un buon esempio di collaborazione e speriamo sia solo il primo di molti altri".

LA VISITA

Il campo sperimentale si trova in località Roà Soprana, è accessibile individualmente ed è provvisto di un'area parcheggio. Non vi sono orari perché il campo è sempre aperto. Per la visita vi consigliamo di munirvi di macchina fotografica!

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium