/ Cronaca

Cronaca | 16 giugno 2021, 16:05

Arrestati per bancarotta fraudolenta due imprenditori che avevano rilevato L’Artesina

I due, veronesi, avevano rilevato la storica attività dolciaria al confine tra San Damiano d'Asti e Priocca per poi creare un deficit fallimentare superiore ai 3 milioni di euro

I beni sequestrati dalle Fiamme Gialle

I beni sequestrati dalle Fiamme Gialle

La Guardia di Finanza di Asti su disposizione della locale Procura ha arrestato per bancarotta fraudolenta, falso in bilancio e fatture false due imprenditori veronesi di 65 e 66 anni. I due arrestati, dopo aver rilevato L’Artesina, importante industria dolciaria con sede al confine tra i comuni di San Damiano d’Asti e Priocca, dichiarata fallita dal locale tribunale nel 2011, avevano costituito una serie di società alle quali venivano ceduti in modo fraudolento gli impianti e i macchinari di maggior valore commerciale, creando un deficit fallimentare superiore ai 3 milioni di euro.

Gli asset venivano ceduti a titolo gratuito e il trasferimento di materiali della società prossima all'insolvenza si è accompagnato alla distruzione della documentazione contabile, alla falsificazione dei bilanci, all’emissione e utilizzo di fatture per operazioni oggettivamente inesistenti per un ammontare superiore a 500mila euro e una corrispondente evasione d’imposta superiore a 260mila.

Inoltre sono stati sequestrati diversi beni degli imprenditori: un immobile residenziale in provincia di Verona, tre autovetture e i conti correnti intestati agli indagati.

"L’attività svolta - spiegano dal Comando delle Fiamme Gialle astigiane - evidenzia il costante impegno della Guardia di Finanza nel contrastare la criminalità economica e finanziaria e tutti quei fenomeni illeciti che costituiscono ostacolo alla crescita ed alla realizzazione di un mercato concorrenziale, con particolare attenzione ai reati fallimentari che, di fatto, arricchiscono chi li pone in essere a danno dei creditori e dei dipendenti, in questo caso con riflessi negativi sull’economia astigiana e piemontese".

L'Artesina

L'importante azienda astigiana aveva una settantina di dipendenti e si occupava di pasticceria surgelata. Fu fondata nel 1977 dall'imprenditore Giorgio Cumino, ma aveva visto diversi cambiamenti societari. Nel 2011 i dipendenti costituirono la cooperativa Frozen Banana, che fallì, ma i dipendenti per un po' continuarono a lavorare sotto la direzione di Artesina, poi posta in liquidazione.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium