/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 17 giugno 2021, 16:07

“Leggere: un messaggio in bottiglia”. 130 ragazzi di Borgo impegnati in un progetto per ridurre la plastica nei mari

Gli studenti - delle 6 classi prime della secondaria di I grado - sono stati premiati dall'amministrazione comunale in buoni libri

“Leggere: un messaggio in bottiglia”. 130 ragazzi di Borgo impegnati in un progetto per ridurre la plastica nei mari

Metti in circolo la lettura. Di libro in libro uniamo i fili della cultura”, il progetto dell’assessorato alla Cultura del comune di Borgo San Dalmazzo finanziato dal bando “Città che legge 2019” promosso dal Centro per il libro e la lettura del MIBAC che vede la collaborazione dell’Unione Montana valle Stura nel coordinamento delle azioni previste, è entrato nel vivo delle attività di valorizzazione e promozione del libro e della lettura che proseguiranno nel corso dell’estate e dell’autunno prossimo, coinvolgendo le diverse anime della comunità cittadina.

Tra le recenti attività segnaliamo in particolare quella realizzata grazie alla sinergia tra il comune e l’istituto comprensivo “Ing. S. Grandis” di Borgo San Dalmazzo e che ha visto protagonisti circa 130 ragazzi delle 6 classi prime della secondaria di I grado coinvolti all’interno dell’azione “Leggere: un messaggio in bottiglia”.

Nell’ambito di questa iniziativa, gli studenti - molti dei quali membri della Consulta Ambiente dell’istituto - hanno partecipato attivamente agli incontri on line, curati da Sara Rubeis, collaboratrice dell’ufficio cultura dell’Unione Montana Valle Stura, dedicati al libro “Plasticus maritimus. Una specie invasiva” - scritto dalla biologa marina Ana Pêgo e da Isabel Minhós Martins, illustrato da Bernardo P. Carvalho, pubblicato in Italia dalla casa editrice Topipittori. L’obiettivo è quello di aiutare a sviluppare la sensibilità ambientale e di far conoscere il problema della plastica presente negli oceani. Il giorno 10 giugno, l’Amministrazione comunale – presenti la Vice Sindaco Roberta Robbione e l’Assessore all’Istruzione Anna Bodino – ha premiato le classi che hanno partecipato al progetto con buoni acquisto in libri.

Ringrazio - riferisce la vice sindaco Roberta Robbione - la Dirigente scolastica Prof.ssa Luciana Ortu per aver accolto questa proposta progettuale e la coordinatrice del progetto Prof.ssa Anna Bagnus che ha saputo coinvolgere le classi. È evidente la passione con la quale i ragazzi hanno partecipato agli incontri, essi hanno dimostrato una particolare sensibilità e si sono impegnati, attraverso piccole a grandi azioni, alla salvaguardia dell’ambiente, primo fra tutti quello cittadino.

Durante la premiazione, l’amministrazione ha raccolto i “messaggi in bottiglia” inviati dai partecipanti e tante sono state le positive sollecitazioni ed insieme si è visto come ognuno di noi possa mettere in atto comportamenti che rispettano e tutelano il bene comune. Alla premiazione erano presenti anche due componenti della Consulta giovani GianMaria Blengino e Francesco Garnero, è stato importante e significativo il loro intervento, un buon esempio per coloro che vogliono sin da subito impegnarsi per la propria città.


comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium