/ Solidarietà

Solidarietà | 17 giugno 2021, 11:32

Il grazie della onlus Fiore della Vita ai genitori di Erica Barbetta, la stilista di Moretta morta a 26 anni

La Onlus si occupa di bambini affetti da patologie oncologiche e leucemiche

Il grazie della onlus Fiore della Vita ai genitori di Erica Barbetta, la stilista di Moretta morta a 26 anni

La breve ma intensa vita di Erica Barbetta, la giovane stilista di Moretta morta prematuramente a soli 26 anni per un male che non le ha fatto sconti, si trasforma in un gesto d’amore per i bambini affetti da patologie oncologiche e leucemiche.

L’entusiasmo con cui ha coltivato le sue aspirazioni, la sua vitalità non verranno mai meno nei cuori e nei sentimenti di quanti abbiano anche solo incrociato il suo sorriso. Così come lascerà un segno la generosa donazione raccolta dai familiari, parenti ed amici assegnata al “Fiore della Vita OdV”, organizzazione di volontariato che affianca l’equipe medico-scientifica del reparto di Pediatria dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano che dal 2004 è Spoke di II Livello per la provincia di Cuneo all’interno della Rete Onco-Ematologica Regionale che ha come punto di riferimento hub l’ospedale infantile “Regina Margherita” di Torino.

Il nostro impegno per favorire le migliori condizioni di permanenza in ospedale dei piccoli pazienti e dei loro genitori e familiari si sviluppa costantemente organizzando momenti collettivi o individuali di svago, di laboratori di lettura e disegno. “Il rapporto umano è parte della cura” - ammoniva sempre il dott. Besenzon, oggi in pensione, per vent’anni direttore del Reparto. E il benessere psico-fisico, anche con il supporto di uno psicologo dedicato, dei piccoli malati oncologici e leucemici è il nostro principale scopo, oltre a quello di dotare il Reparto di sempre nuove e aggiornate strumentazioni mediche da mettere a disposizione dell’eccellente equipe medica e infermieristica. Strappar loro un sorriso, vederli giocare e divertirsi mentre lottano come titani contro il terribile male, ci impegna a fare sempre di più e meglio.

Ma da soli non potremo realizzare tutto ciò senza la generosità dei tanti che ci sostengono. L’eredità umana e morale che Erica ha lasciato, unita alla generosa donazione, servirà per realizzare, anche solo in parte e per altre finalità, quella che era la sua aspirazione: “Un sogno su misura” per ogni bimbo malato.

Grazie di tutto cuore ai genitori, Lorenza e Paolo Barbetta, al fidanzato Stefano Pittavino e a tutte le persone che con questo dono al “Fiore della Vita OdV” hanno interpretato quanto da Erica trasmesso in vita dando speranza, amore e incitamento a non mollare mai ai piccoli degenti del Reparto di Pediatria di Savigliano.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium