/ Monregalese

Monregalese | 17 giugno 2021, 12:42

Un pomeriggio di shopping fra amiche, lei le 'frega' il bancomat: condannata

Sul conto corrente della vittima risultavano essere stati effettuati due prelievi per una somma totale di 450euro

Foto generica

Foto generica

È successo a Mondovicino, circa tre anni fa. Quel giorno, una oss monregalese, imputata al tribunale di Cuneo e sotto accusa per furto, dopo aver pranzato insieme all’amica, si era proposta di farle un regalo per sdebitarsi del pasto offertole. Entrando in un negozio di abbigliamento e provando qualche capo in camerino, l’ignara vittima aveva consegnato alla sua accompagnatrice borsa e cappotto.

“Siamo entrate in un altro negozio, prima aveva pagato lei – ha raccontato la vittima-. Quando sono andata in cassa per acquistare un paio di pantaloni, ho notato di non avere più il bancomat nel portafoglio. Siamo andate subito allo sportello della banca per bloccare il conto”.

Solo il giorno dopo la donna realizzò cosa fosse successo: sul conto corrente risultavano essere stati effettuati due prelievi, per la somma complessiva di 450 euro, proprio all’automatico del centro commerciale, dove le due si erano recate assieme.

Per la responsabile, l’accusa ha chiesto la condanna “i fotogrammi acquisiti dalle telecamere dello sportello combaciano”. Di contro, la difesa ha sostenuto la sua innocenza “l’imputata non era l’univa persona che poteva compiere quel prelievo. Sappiamo che per prelevare occorre il codice, ed è uno scoglio insormontabile”.

Il giudice ha condannato la donna ad un anno e mezzo di reclusione, concedendole il beneficio della sospensione condizionale e al pagamento di 500 euro di multa.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium