/ Eventi

Eventi | 24 giugno 2021, 13:25

Umberto Galimberti apre la decima rassegna del 'Nuovi Mondi' Festival, con la conferenza 'Orme del Sacro'

Il sacro visto da uno dei più importanti filosofi contemporanei.

Umberto Galimberti apre la decima rassegna del 'Nuovi Mondi' Festival, con la conferenza 'Orme del Sacro'

Al via venerdì 25 giugno a Moiola la Xª edizione del “Nuovi Mondi” Festival, con titolo “Fuoricampo”. ll festival di montagna che ogni anno porta in Valle Stura, migliaia di persone, anche quest'anno ospiterà personaggi famosi internazionali e si potrà assistere alla proiezione di film in prima visione provenienti da tutto il mondo ed alla presentazione di libri.

Apre la rassegna Umberto Galimberti con la conferenza 'Orme del Sacro'. Nell’anno del giubileo, dove il sacro si offre anche alla dissacrazione, l’autore si domanda che cosa sia rimasto di autenticamente religioso nel nostro tempo...

In collaborazione con il Cespec (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) di Cuneo. Introduce l’incontro il direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’educazione dell’Università di Torino, prof. Graziano Lingua (ordinario di Filosofia teoretica e morale).

“Sacro” è parola indoeuropea che significa “separato”. La sacralità, quindi non è una condizione spirituale o morale, ma una qualità che inerisce a ciò che ha relazione e contatto con potenze che l’uomo, non potendo dominare, avverte come superiori a sé, e come tali attribuibili a una dimensione, in seguito denominata “divina” pensata comunque come “separata” e “altra” rispetto al mondo umano. Dal sacro l’uomo tende a tenersi lontano, come sempre accade di fronte a ciò che si teme, e al tempo stesso ne è attratto come lo si può essere nei confronti dell’origine da cui un giorno ci si è emancipati.


Umberto Galimberti è stato professore incaricato di Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca' Foscari di Venezia e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Dal 1999 è professore ordinario nella stessa Università (emerito dal 2015), titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Nel 1985 diventa membro ordinario dell’International Association for Analytical Psychology. Oltre ad aver rivisitato e reinterpretato, in maniera originale e con taglio interdisciplinare, autori, momenti e aspetti del pensiero filosofico e della cultura in generale, il suo maggior contributo riguarda lo studio del pensiero simbolico inteso come la base primeva e più autentica della psiche umana, a cui seguirà poi quello logico-metafisico e razionale.

L’incontro si terrà alle 18.30 all’aperto, a Tetto Spada, nei boschi poco sopra Moiola.

In caso di maltempo l’evento si svolgerà a Valloriate

Info e prenotazioni:
CAUSA COVID PER PARTECIPARE AGLI APPUNTAMENTI È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE
www.nuovimondifestival.itinfo@nuovimondifestival.it
Silvia Bongiovanni 339.5942570, Fabio Gianotti 333.2969262

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium