/ Economia

Economia | 25 giugno 2021, 15:30

Stress: effetto collaterale del Covid-19

Stress: effetto collaterale del Covid-19

È passato poco più di un anno: poco più di un anno da quando il nostro incubo chiamato Covid 19 è iniziato.
Ci ha tolto moltissimo: persone che non ci sono più, libertà nostre, serenità e lavoro. Abbiamo cercato di "tenere botta" nei modi più disparati, talvolta inciampando, talvolta non facendocela. Ora è forse il momento di pensare a come recuperare un po' della serenità perduta: sì, perché, grazie alla situazione in miglioramento sul fronte vaccinale, ecco che un po' della nostra vecchia vita potrebbe tornare a fare capolino anche nel prossimo futuro.
Come arrivareci senza aver completamente perso la testa, però? Aumentando a dismisura i limiti della nostra capacità di rilassamento, ad esempio. E come?
Nelle prossime righe proveremo a capire come aggiungere qualche abitudine salutare alla nostra vita, così da ritornare in quella vecchia pieni di slancio e di ottimismo (o almeno, provarci).

SOLUZIONI PRATICHE PER IL NOSTRO RELAX
Il relax nostro, così come il relax dei più piccoli della famiglia, è decisamente stato messo a dura prova: problemi di sonno, problemi di attenzione, problemi su problemi. Avete mai pensato di scaricare una app per la meditazione? Tanti esercizi giornalieri, anche molto brevi, per puntare il nostro sguardo interiore su ciò che davvero ha importanza per noi. Ritagliarci qualche minuto, mentre magari stiamo lavorando (ancora) a casa, oppure in vasca da bagno, la sera; i mom,enti sono davvero tanti e le possibilità che una soluzione di questo tipo possa aiutarci ancora di più.
Non solo meditazione, però: affidiamoci al potere dell'acqua, alla sua qualità primaria, ovvero quella di scorrere. Anche noi avremmo bisogno di essere come l'acqua, scorrere sulle cose, lasciandocele alle spalle, ma mantenendo una memoria di ciò che abbiamo imparato lungo il percorso. E allora diamo il via a sedute di cromoterapia nella nostra vasca da bagno: ci sono doccioni che potrebbero essere proprio quello che fa al caso nostro, dato che sono colorati e, con le loro sfumature riflesse a pelo d'acqua (o sulla nostra pelle, qualora stessimo facendo una doccia al buio) sarebbero un vero e proprio toccasana rinvigorente, assieme al getto forte dell'acqua.

Forse abbiamo un po' trascurato la dimensione psicologica di questa pandemia, forse ci siamo lasciati troppo trasportare dal dolore, non abbiamo saputo come arginarlo al massimo: è però giunto il momento di riprenderci per mano, di ritornare a camminare assieme a noi stessi, a quelle persone che abbiamo per troppo tempo dimenticato, presi come eravamo dall'essere completamente sopraffatti da una crisi che nessuno si aspettava, che nessuno ha visto arrivare per tempo.
Recuperare la nostra antica capacità di rilassarci, oppure crearcene una nuova da zero, potrebbe essere una risposta intelligente, sia per noi che per i piccoli della famiglia, per affrontare i prossimi mesi, che si preannunciano decisamente migliori dell'inverno appena passato, col giusto spirito.
Un passo dopo l'altro, senza forzare, senza fare qualcosa che non sentiamo nelle nostre corde: la felicità passa da cose piccole, da minuscole serenità finalmente riappropriate, da sorrisi caldi e dalla possibilità che potremo avere, nel prossimo futuro, di riabbracciare i nostri amici.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium