/ Attualità

Attualità | 25 giugno 2021, 12:39

Cinque contagi ad Alba e sei a Bra. Tre i pazienti ancora in cura a Verduno

Ridotto a numeri prossimi allo zero l’andamento dell’epidemia nei centri di Langhe e Roero. La maggior parte dei centri è ormai "covid free"

I sindaci di Alba e Bra, Carlo Bo e Gianni Fogliato

I sindaci di Alba e Bra, Carlo Bo e Gianni Fogliato

Mentre si sono ridotti a 3 i pazienti Covid in cura all’ospedale di Verduno (nessuno dei quali in terapia intensiva, a fronte di 182 ricoveri "ordinari"), la situazione dei contagi nei centri di Langhe e Roero volge finalmente su numeri prossimi allo zero.

A certificarlo la mappa della Regione sull’andamento del contagio in Piemonte, aggiornata a ieri, giovedì 24 giugno. Secondo la stessa sono 6 i domiciliati a Bra attualmente positivi al Coronavirus (0,20 ogni 1.000 abitanti), di cui nessuno ricoverato.

Numeri analoghi ad Alba, ridiscesa a 5 positivi, e altrettanti ne registrano Cherasco e Cessole. A quota 2 Sommariva del Bosco, mentre contano ancora un positivo i comuni di Sanfrè, Pocapaglia, Corneliano d’Alba, Montaldo Roero, Diano d’Alba, Montelupo Albese, Dogliani, Arguello e Santo Stefano Belbo. "Covid free" tutti gli altri centri di Langhe e Roero.

“I contagi ad Alba sono nuovamente scesi a poche unità – dichiara il sindaco della capitale delle Langhe Carlo Bo -. Una notizia che ci rasserena. L’augurio è di poter vedere presto guariti tutti i nostri concittadini. Sono invece 133.875 le vaccinazioni somministrate da quando è cominciata la campagna vaccinale a inizio anno, oltre 91mila prime dosi e più di 42mila seconde dosi”.

"Continua a calare il numero dei contagi a Bra e in tutta la provincia e questo trend rincuora – commenta il primo cittadino Gianni Fogliato –. Era dall’inizio del mese di settembre dello scorso anno che non si raggiungevano questi livelli. Il merito va ricercato nella campagna vaccinale che procede spedita, con oltre il 60% della popolazione della nostra Asl che ha ricevuto la prima dose e il 27,45% che ha già completato il ciclo vaccinale. A breve incrementeremo ancora il numero di somministrazioni grazie all’avvio di un nuovo hub vaccinale che stiamo realizzando insieme ad Ascom, Confartigianato, Coldiretti e alla casa di cura Città di Bra all’interno del Movicentro, secondo le disposizioni regionali e dell’Asl in materia”.

“A partire da lunedì – conclude Fogliato –, inoltre, verrà meno l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto a meno che non si riescano a rispettare le distanze di sicurezza e nei luoghi di possibile assembramento. Si tratta di un positivo sviluppo, ma non dobbiamo dimenticare cosa è successo l’estate scorsa e continuare a essere responsabili per evitare il diffondersi di possibili varianti”.

E. M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium