/ Economia

Economia | 28 giugno 2021, 07:00

Quali sono i fattori che influenzano il costo della ristrutturazione

Analizziamo cosa significa ristrutturare un bagno.

Quali sono i fattori che influenzano il costo della ristrutturazione

Quando si pensa di rinnovare il bagno di casa, immediatamente si pensa a quali potrebbero essere i costi per la ristrutturazione. Gli importi preventivati possono, inoltre, variare e subire rapidi incrementi, specialmente se si decide di cambiare anche le piastrelle. Ciò significa che la scelta dei materiali può influenzare in modo decisivo l'importo da pagare per le lavorazioni, facendo così innalzare prezzi e manodopera.

Cosa significa ristrutturare un bagno

Per effettuare la ristrutturazione completa di un bagno, a prescindere dalle sue dimensioni, è necessario prevedere i seguenti passaggi:

  • rimuovere completamente il pavimento e il massetto;
  • installare un nuovo impianto idraulico;
  • installare un nuovo impianto elettrico;
  • posizionare il nuovo pavimento, le piastrelle e i sanitari;
  • imbiancare le pareti.

Ogni fase prevede uno specifico costo, spesso non definitivo e, comunque, non comprensivo dei materiali da acquistare. I tempi per completare detto procedimento, solitamente, sono piuttosto rapidi e, questo, anche per cercare di non creare eccessivo disagio vista la momentanea inagibilità del locale. A volte, per cambiare l'aspetto di un bagno è sufficiente cambiare le piastrelle, magari optando per colori chiari nel caso in cui si voglia ottenere un effetto più ampio e luminoso, combinando insieme altre tonalità in modo da vivacizzare lo stile. Per i pavimenti, invece, è sempre più apprezzato l'utilizzo del parquet, anche se richiede una costante manutenzione, e del microcemento, molto più facile da pulire e resistente nel tempo.

Il prezzo finale per la ristrutturazione del bagno, oltre che dalla qualità e dalla tipologia dei materiali scelti, dipende principalmente da sei fattori. In particolare, il primo aspetto da considerare riguarda sicuramente le dimensioni della stanza, per cui maggiore è la superficie del bagno, maggiore sarà la quantità di materiali necessari per portare a termine i lavori, così come crescerà il numero di giornate impiegate.

Il secondo criterio da tenere presente è la personalizzazione, per cui a parità di materiali e di metratura, un bagno realizzato su misura costerà di più rispetto a un classico bagno standardizzato. Nello specifico, più richieste verranno presentate e maggiore sarà il numero di lavorazioni da effettuare, come ad esempio la creazione di nicchie, la costruzione di un controsoffitto con led, l'utilizzo di particolari resine o la realizzazione di eventuali pitture decorative. Anche il tipo di arredo scelto dal committente può incidere pesantemente sul costo finale. Infatti, uno stesso elemento può avere differenti prezzi in base alla qualità dei materiali usati, alla presenza di eventuali accessori, alla collezione cui appartiene, alle finiture oppure al brand.

Questo concetto si estende non solo al'arredamento ma anche al tipo di pavimentazione o ad altri rivestimenti. L'accessibilità concerne invece a facilità con cui è possibile accedere al locale, in quanto rifare un bagno sito al piano terra di un appartamento è sicuramente più agevole rispetto al medesimo bagno posto ai piani alti di uno stabile senza ascensore. L'impresa, in questo caso, dovrà quindi quantificare spese aggiuntive ben diverse per la movimentazione dei materiali o per eventuali permessi da richiedere al Comune. Allo stesso modo, anche la professionalità dell'impresa può portare a un aumento del prezzo finale della ristrutturazione.

Infatti, una ditta specializzata dovrà eseguire un lavoro perfetto nel rispetto di tutte le principali norme edilizie in materia di sicurezza, smaltendo i rifiuti in discariche autorizzate ed emettendo regolare fattura. Infine, proprio la questione dei permessi può far innalzare i costi, specificatamente nell'ipotesi in cui si volesse creare un antibagno oppure allargare/stringere il locale, così come se si desiderasse rimuovere una finestra. Per tutti questi lavori diventa obbligatorio presentare una pratica edilizia, affidandosi a tecnici abilitati esterni. Abbiamo intervistato il CEO di Ristrutturazioniok.com per spiegarci i costi ristrutturazione del bagno a Roma e i prezzi sono risultati in linea con la media nazionale, tenendo sempre conto che i preventivi sono spesso solo indicativi e possono subire variazioni in corso d'opera.

Agevolazioni fiscali

Il rinnovamento completo del bagno rientra nelle detrazioni fiscali per la ristrutturazione e ciò comprende sia il rimborso Irpef della spesa sostenuta per le questioni burocratiche, sia l'aliquota iva agevolata.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium