ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 29 giugno 2021, 15:23

Il guado sul Gesso tra Cuneo e Boves si farà? "Prima capiamo se un ponte si possa o non si possa fare"

A parlare è Davide Dalmasso che ieri sera (29 giugno) in consiglio comunale ha risposto a un'interpellanza della consigliera Laura Menardi

Il guado sul Gesso tra Cuneo e Boves si farà? "Prima capiamo se un ponte si possa o non si possa fare"

È stata Laura Menardi (Grande Cuneo) – nella serata di consiglio comunale tenutasi ieri (28 giugno) - a interpellare l’assessore competente in merito all’intenzione di realizzare un guado stabile e duraturo tra Cuneo e la Mellana di Boves.

Secondo la scrivente la Provincia aveva sostenuto che non c’erano progetti riguardanti il guado, salvo poi ritrattare e sostenere che la Regione aveva deciso di non finanziarlo. Il sindaco di Boves ha quindi richiesto ufficialmente all’organo regionale di accedere agli atti, scoprendo che la Regione è in possesso davvero di una scheda presentata dalla Provincia ma non di una cartografia o progetto vero e proprio: Menardi chiede quindi se c’è ufficialmente l’interesse a realizzare il guado, quali sono gli accordi tra le amministrazioni di Cuneo e Boves e quanto incide sull’avanzare del progetto la decisione di quest’ultimo di non entrare nel Parco Fluviale Gesso e Stura.

Sull’argomento, il 19 maggio, si era tenuta una commissione consiliare in cui sono stati illustrati diversi progetti largamente preliminari e proposti nel corso degli anni. “Su nessuno di essi c’è stato un accordo univoco – ha sottolineato Valter Bongiovanni (Lega) - A me interessa esclusivamente che l’area del Gesso non venga compromessa da un progetto troppo impattante a livello ambientale: ben vengano proposte in progetti ma se sono come quelle presentate in commissione mi vedono per forza contrario”.

Ricordo che in commissione fossimo tutti molto favorevoli ai progetti e all’idea di un guado definitivo sul Gesso – ha aggiunto Maria-Luisa Martello, smentendo in parte le parole di Bongiovanni - , ci si era addirittura indirizzati su uno specifico progetto. La posizione dell’assessore, però, non dava una risposta sicura. Una sorpresa, quindi, la ricostruzione della pedancola temporale anche per quest’anno: per quale motivo è stata convocata la riunione, allora?

Gianfranco Demichelis, presidente della commissione ambiente: “I progetti presentati il mese scorso avevano lo scopo di fare chiarezza sulla materia, capire cosa significherebbe creare una soluzione più concreta di quella attuale, e hanno ottenuto l’adesione quasi unanime dei presenti nel far procedere l’amministrazione nelle fasi che potrebbero arrivare alla realizzazione effettiva del ponte (o, almeno, al lancio di un bando di gara per lo studio di fattibilità e l’accesso ai fondi). Nessuno prende in giro nessuno: che adesso si realizzi la pedancola temporanea è perché è impossibile pensare di poter iniziare i lavori durante l’estate”.

"Un mese fa avevo definita quest’opera importante ma non strategica, e per questo avevo preso l’impegno di realizzare i fondi per comprendere se fosse possibile realizzare uno studio di fattibilità: il punto, qui, è capire se effettivamente il ponte si possa fare in un alveo di oltre 300 metri – ha detto Davide Dalmasso nel proprio intervento di risposta - . Si parla di risorse comprese tra gli 80 e i 100.000 euro: una volta compreso se il ponte si possa fare, si potrà iniziare a pensare a trovare le risorse necessarie per realizzarlo”.

Il fatto che Boves, da tempo immemore, non voglia entrare nel Parco Fluviale non frena i ragionamenti sul ponte perché sarebbe tutto sul territorio di Cuneo, anche se il Comune di Boves viene costantemente notiziato in merito agli eventuali sviluppi – ha concluso Dalmasso - . Conveniamo tutti che avere un attraversamento stabile sia un’opzione migliore ma un’opera di questo tipo non può essere realizzata prima di tre anni, in questo tempo si deve garantire il passaggio, anche solo temporaneo”.

simone giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium