/ Eventi

Eventi | 30 giugno 2021, 11:41

Grande giornata di festa al Santuario di Monserrato “ma dobbiamo continuare il restauro e la sua valorizzazione” (FOTO)

Domenica 27 giugno sono stati presentati i lavori alla cittadinanza. Una data scelta non a caso per il suo valore storico. Per l'occasione l'edificio sacro di Borgo San Dalmazzo è stato abbellito da tante aiuole fiorite

Grande giornata di festa al Santuario di Monserrato “ma dobbiamo continuare il restauro e la sua valorizzazione” (FOTO)

 

Una presenza importante ha riempito il sagrato del Santuario di Monserrato di Borgo San Dalmazzo domenica 27 giugno per l'inaugurazione della fine dei lavori di restauro esterni.

Era presente il vice sindaco Roberta Robbione con il consiglio comunale al completo, molti rappresentanti delle associazioni cittadine, la Consulta Giovanile, i rappresentanti di Fondazione CRC, Banca di Caraglio e Banca di Boves.

“Una giornata importante perché grazie al restauro si è ridato alla città l'edificio sacro rimesso a nuovo – ha dichiarato il presidente dell'associazione Santuario di Monserrato Cristian Peirone -. Però non basta... Un Santuario deve essere reso vivo e per questo serve che tutti si attivino per farlo. C'è ancora tanto da fare, dobbiamo continuare il restauro e la sua valorizzazione. Dobbiamo far sì che non sia soltanto un luogo di fede ma anche un luogo che, inglobato in un progetto di tour turistico, valorizzerebbe ulteriormente la città”.

La data di domenica 27 giugno non è stata scelta a caso. Lo ha spiegato lo storico Walter Cesana, intervenuto alla cerimonia: “Ricorda un fatto storico avvenuto 220 anni fa. Anche allora il Santuario venne ricostruito e restaurato perchè distrutto dalla guerra tra i francesi di Napoleone e i piemontesi. La sua posizione dominante lo aveva portato in mezzo allo scontro, durato dal 1794 fino 1799, quando ci fu un brutto episodio nel quale perse la vita l'eremita frate Angelo Ferrero di Valdieri. Truppe francesi spararono sul santuario; lui era vicino alla finestra e fu colpito da un colpo di fucile. Il Santuario venne devastato, incendiato e depredato ancora per un anno. Poi, quando Napoleone conquistò tutta l'Italia e tornò la pace, anche il Santuario fu rimesso a nuovo e restaurato. Proprio il 28 giugno 1801 la Cappella viene riconsacrata solennemente”.

Per l'occasione il Santuario è stato abbellito da tante aiuole fiorite grazie alla collaborazione della ditta Lovera Fiori e dall'impegno dei ragazzi della Consulta Giovani Comunale. Il progetto si chiama "Monserrato a colori", per abbellire gli spazi verdi intorno all'edificio sacro.

La giornata si è chiusa in musica con l'esibizione della classe di fisarmonica del prof. Ezio Ghibaudo dell'Istituto musicale Dalmazzo Rosso.

L'evento è stato organizzato dall'associazione 'Santuario di Monserrato', in collaborazione con la parrocchia di San Dalmazzo e con il sostegno di Fondazione CRC, comune di Borgo, Cassa Rurale e Artigiana di Boves e Banca di Caraglio.

cristina mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium