ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 02 luglio 2021, 16:52

Langhe e Roero prossime alle 150mila vaccinazioni. Prima dose a due terzi della popolazione

Ad Alba e Bra una manciata di positivi. A Verduno cinque ricoverati e nessuno grave. Nella città della Zizzola si prepara l’apertura dell’hub al Movicentro

Foto di Barbara Guazzone

Foto di Barbara Guazzone

Mentre Oltremanica cresce la preoccupazione per la recrudescenza dei contagi dovuta al diffondersi della variante Delta, almeno per il momento i numeri della pandemia in Piemonte e nella zona di Langhe e Roero si mantengono almeno per il momento su valori particolarmente bassi.

E’ quanto risulta consultando il https://www.lavocedialba.it/2021/07/02/leggi-notizia/argomenti/attualita-14/articolo/nessun-decesso-per-il-covid-in-piemonte-la-granda-registra-un-solo-nuovo-positivo-e-sette-guariti.htmlquotidiano bollettino della Regione come anche gli ultimi aggiornamenti periodici diffusi dall’Asl Cn2 e dai Comuni di Alba e di Bra.

Nella giornata di oggi (venerdì 2 luglio) l’azienda sanitaria langarola ha infatti comunicato che, in linea con quanto già visto nelle ultime settimane, sono ancora 5 le persone ricoverate nel reparto al quinto piano dell’ospedale di Verduno, nessuna delle quali in terapia intensiva. Questo a fronte di ricoveri ordinari ora attestati a quota 184 (due in intensiva).

L’Asl ha aggiornato anche i numeri della campagna vaccinale, ora giunta a un totale di 144.464 dosi complessivamente erogate. Vicine alle 100mila (esattamente 95.912) le prime somministrazioni, pari quindi ai due terzi dei circa 146mila utenti di Langhe e Roero con età superiore ai 16 anni, mentre hanno completato il ciclo di due dosi 48.552 persone.

Nel frattempo Alba torna ad avere un residente ricoverato (era a zero, la scorsa settimana), ma su un totale di "appena" 6 residenti "attualmente positivi" al Coronavirus. Nessun nuovo decesso, mentre i guariti salgono a 1.348.

Nella vicina Bra il Comune informa che a ieri, giovedì 1° luglio, in città si contavano 4 domiciliati positivi. “Siamo vicini alla meta e non possiamo che esserne soddisfatti, ancor più se teniamo conto della ripresa delle manifestazioni cittadine che stanno riscontrando un grandissimo successo di pubblico, molto attento al rispetto delle norme anti-Covid”, commenta il sindaco Gianni Fogliato, che però avverte: “È fondamentale non bissare l’andamento dello scorso anno quando, dopo un estate positiva, a settembre il virus è tornato a dilagare. Per questo invito i cittadini a rispettare sempre le norme di prevenzione, oltre che ad evitare qualunque condotta contraria al decoro e lesiva dei beni pubblici, che sarà severamente sanzionata”.

“Il successo contro la pandemia passa necessariamente attraverso il proseguo della campagna vaccinale –
prosegue il sindaco –. È necessario che il maggior numero di persone si sottoponga a entrambe le inoculazioni per metterci al riparo dalle varianti. Invito tutti, giovani e meno giovani, a prenotarsi. Anche noi daremo il nostro contributo grazie al nuovo hub vaccinale che si sta predisponendo con Ascom, Confartigianato, Coldiretti e alla Casa di Cura Città di Bra all’interno del Movicentro. Per il 12 luglio è in programma un evento vaccinale che dovrebbe segnare l’avvio delle operazioni”.

E. M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium