/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2021, 10:52

Egea dona una bicicletta a pedalata assistita alla Polizia Locale di Cherasco [FOTO E VIDEO]

Proseguono le iniziative della multiservizi per la promozione di una diffusa cultura della sostenibilità e del rispetto ambientale

Fotoservizio di Asia Barolo

Fotoservizio di Asia Barolo

Proseguono le iniziative che il Gruppo Egea porta avanti nell’ambito del progetto "Unesco Carbon Free", che punta a mettere in campo azioni e servizi innovativi volti a ridurre le emissioni del gas serra nel territorio riconosciuto dall’ente internazionale come patrimonio mondiale dell’umanità.

Un progetto fatto di innovative strategie, ma anche di piccole azioni dal grande significato, utili a promuovere una diffusa cultura della sostenibilità.

Partendo proprio da un’azione a suo modo piccola, ma che sicuramente crea il buon esempio, nella giornata di ieri, giovedì 1° luglio, i vertici della multiservizi – con in testa il presidente e amministratore delegato PierPaolo Carini e il presidente del Consiglio di Sorveglianza Giuseppe Rossetto – hanno donato una bicicletta a pedalata assistita al Comando della Polizia Locale di Cherasco.


“È un bel modo per parlare a tutta la popolazione del bisogno di una svolta sostenibile – ha spiegato l’ingegner Carini -. La bicicletta a pedalata assistita, quindi elettrica, molto utile in un territorio come questo, è un mezzo che permette di decongestionare il traffico e ridurre l’inquinamento, e questo è anche un modo per mandare un messaggio a tutti, genitori, figli, all’intera comunità, che siamo arrivati al momento in cui si può e si deve voltare pagina. Quindi, tra la svolta sostenibile, l’innovazione e uno sviluppo inclusivo della comunità, si ha modo di fare del bene”.

La bicicletta a pedalata assistita, può essere ricaricata facilmente anche a casa, con una qualsiasi presa elettrica e in un tempo ragionevolmente basso.

L’attenzione all’ecosostenibilità e al tema della "green mobility" è un’istanza condivisa anche dal sindaco di Cherasco, Carlo Davico, che aggiunge: “Il dono che riceviamo da Egea deve essere un messaggio rivolto alla popolazione, uno stimolo al possibile acquisto di un mezzo elettrico per aiutare l’ambiente”.

Andrea Olimpi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium