/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 06 luglio 2021, 20:28

Da Busca a Dronero, il progetto Re&Ti entusiasma i giovani

Coinvolge i ragazzi a sentirsi responsabili, attenti e sintonizzati verso sé stessi e gli altri. Il progetto vede la collaborazione con Comune e scuola professionale AFP

Da Busca a Dronero, il progetto Re&Ti entusiasma i giovani

"I giovani meritano ascolto, meritano di essere e di sentirsi parte. Personalmente esprimo la mia gratitudine all'educatrice Stella Rapallino, insieme a tutti gli operatori coinvolti, ed alla dirigente dell'AFP Raffaella Gramaglia". Queste le parole di Sonia Chiardola, assessore alle Pari Opportunità.

La tecnologia vista come possibilità. Un progetto che, attraverso l’approfondimento e la conoscenza di strumenti multimediali, vuole attivamente coinvolgere i ragazzi a sentirsi responsabili, attenti e sintonizzati verso sé stessi e gli altri. È questo Re&Ti (risorse educanti e territori Inclusivi): idee e progetti nella costruzione e nel consolidamento delle relazioni, non soltanto per conoscenza, ma per quel diritto a restare umani.

Dopo Busca, il dialogo è iniziato ora anche a Dronero. Il progetto vede la collaborazione con il Comune e la scuola professionale AFP, in questo primo importante passo.

I ragazzi, entusiasti, hanno già preparato due video: un gruppo, rispondendo alla domanda dell'assessore sull'esigenza di corrette informazioni riguardanti il covid, ha ironizzato sulle false credenze che si sono spesso sentite in questo tempo, mentre un altro gruppo ha guardato la propria scuola in termini di potenzialità, proponendo quindi migliorie.

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium