/ Attualità

Attualità | 07 luglio 2021, 12:22

Il radicale Blengino sarà accolto in Municipio, ma lo sciopero della fame per ora continua

Previsto un incontro tra il segretario dei Radicali e il vicesindaco Patrizia Manassero

Filippo Blengino, segretario dei radicali

Filippo Blengino, segretario dei radicali

"Stamattina sono stato contattato dal Comune di Cuneo, e domani pomeriggio incontrerò la vicesindaco Patrizia Manassero, dato che il sindaco Federico Borgna è fuori provincia".

Ad annunciarlo, in una nota Filippo Blengino, 21enne segretario dei Radicali di Cuneo,  in sciopero della fame da martedì contro il nuovo regolamento di occupazione del suolo pubblico della Città di Cuneo.

Lo sciopero della fame di Blengino, tuttavia, non si interrompe. Proclamato per chiedere udienza al sindaco Borgna, e per "modificare questa assurda delibera", Blengino ora ha deciso "che il digiuno andrà avanti sicuramente fino a domani, e se mancherà un impegno concreto dall’Amministrazione per modificare il regolamento, non mangerò ad oltranza.

Questo regolamento limita i diritti democratici di tutti i cittadini che vogliono fare politica e attivismo per strada.

Non è una battaglia per me o per i radicali, ma per i partiti, le associazioni, i gruppi, cuneesi e non, che con un banchetto, vogliono essere presenti per le vie cittadine, specie dopo un lungo periodo di isolamento sociale.

Ostacolare questo diritto, – conclude il radicale - è una grave forma di censura!"

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium