/ Cronaca

Cronaca | 07 luglio 2021, 12:14

Positivo all'alcol test il conducente della Punto che ha investito una 14enne in Piazza Galimberti

L'uomo si trovava sul sagrato pedonale della centrale piazza di Cuneo per i festeggiamenti post-partita. Era senza assicurazione e libretto di circolazione. Multato per guida pericolosa è scattata la confisca immediata del mezzo

Foto ripresa dal gruppo cittadino "Sei di Cuneo se..."

Foto ripresa dal gruppo cittadino "Sei di Cuneo se..."

Era alla guida in stato di ebbrezza il conducente della Punto che nella serata di ieri,  martedì 6 luglio, ha investito un motorino sul sagrato di Piazza Galimberti.

L’incidente è avvenuto nell’ambito dei festeggiamenti successivi alla vittoria della Nazionale contro la Spagna. A Cuneo, come nelle principali città della Granda, in tanti si sono riversati nei vicoli del centro per la tipica torcida post partita, come spesso accade in queste competizioni nazionali agli Europei e ai Mondiali. Copione che si è ripetuto nonostante l'emergenza con il divieto ad assembrarsi.

Il sinistro intorno alla mezzanotte. Il video dell’incidente è circolato su whatsapp e ha raggiunto le chat di migliaia di persone. Come si può notare nel filmato (che non pubblicheremo) una Punto è entrata nell’area pedonale della principale piazza cuneese girando su se stessa a suon di clacson nelle vicinanze della statua di Barbaroux. L’auto ha centrato in pieno un scooter. A riportare le ferite più gravi una ragazza di 14 anni (classe 2007) che viaggiava come passeggero a bordo del motorino condotto da un ragazzo di origini marocchine.

La ragazza ha riportato una violenta frattura alla mandibola ed è stata trasportata all’ospedale Santa Croce di Cuneo. Al momento è fuori pericolo.

L’uomo a bordo della Fiat (di origini albanesi) è stato deferito dall’autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza alcolica e multato per la mancanza di copertura assicurativa, della carta di circolazione e per guida pericolosa. Si è poi proceduto alla confisca immediata del mezzo.

Nel corso della notte il personale della Polizia di Stato e i carabinieri di Cuneo hanno monitorato con attenzione la folla riunitasi in strada.

Molti gli assembramenti in città con le norme anti Covid completamente saltate per festeggiare la semifinale vinta dagli azzurri.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium