/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2021, 14:51

Borgo San Dalmazzo: il Comune istituisce l’Agenzia Sociale per la Locazione

L'incontro ha avuto luogo il 17 giugno, alla presenza del sindaco Gian Paolo Beretta, il vicesindaco Roberta Robbione e l'assessore Giuseppe Bernardi

Borgo San Dalmazzo: il Comune istituisce l’Agenzia Sociale per la Locazione

Si è tenuto il 17 giugno l’incontro del tavolo tecnico costituito dalle associazioni rappresentative di proprietari e inquilini, finalizzato alla sottoscrizione degli accordi in materia di contratti di locazione a canone concordato per il Comune di Borgo San Dalmazzo. All’incontro erano presenti anche il Sindaco Gian Paolo Beretta, il Vice Sindaco Roberta Robbione e l’Assessore Giuseppe Bernardi.

Come stabilito con deliberazione consiliare n. 38 del 22/12/2020, i proprietari che nel 2021 stipuleranno contratti d’affitto a canone concordato potranno beneficiare dell’imposta ordinariamente dovuta con l’aliquota IMU al 9,1%, ridotta del 25%. L’aliquota agevolata, in vigore dal 1/01/2021, sarà confermata anche negli esercizi successivi e potrà essere modificata dal Consiglio Comunale nel contesto della manovra di bilancio.

Per eventuali informazioni e chiarimenti in merito agli aspetti fiscali è possibile contattare l’Ufficio Tributi ai seguenti numeri: 0171/754133-754131.

La documentazione riguardante gli accordi per i contratti a canone concordato sono reperibili sul sito del Comune di Borgo, cliccando SU QUESTO LINK.

Alla stipula degli accordi territoriali per i canoni concordati è seguita l’istituzione dell’ASLo - Agenzia sociale per la locazione, presso l’Ufficio Politiche Sociali del Comune di Borgo San Dalmazzo. L’Agenzia, grazie alle risorse stanziate dalla Regione Piemonte, permette l’accesso a misure destinate a favorire la mobilità abitativa mettendo in contatto proprietari privati di alloggi e famiglie vulnerabili, promuove la sottoscrizione di contratti concordati ai sensi dell’art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n.431 a canoni inferiori a quelli praticati sul libero mercato, attraverso un sistema d'incentivi, previsti sia per l'inquilino sia per il proprietario dell'alloggio. È inoltre tra le funzioni dell’ASLo l’applicazione delle misure finalizzate a mantenere la proprietà della prima casa di abitazione, mediante la concessione di contributi a favore dei mutuatari in difficoltà nel pagamento delle rate del mutuo per sopravvenute e temporanee situazioni che incidono negativamente sulla situazione economica del nucleo familiare, di cui alla L.R. 18 del 9/04/2019.

Maggiori dettagli sono reperibili A QUESTO INDIRIZZO.

comunicato

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium