/ Eventi

Eventi | 09 luglio 2021, 08:32

A Pamparato il convegno "L’altra Resistenza", in memoria del brigadier Branca

Nell’ottobre 1943 salvò il dottor Marco Levi presidente della Comunità Israelitica di Mondovì

A Pamparato il convegno "L’altra Resistenza", in memoria del brigadier Branca

Il Sindaco di Pamparato dottor Franco Borgna ha stabilito, nel sabato 24 luglio, la data del Convegno “L’altra Resistenza”, finalizzato alla consegna della Cittadinanza onoraria alla memoria del brigadiere dei Carabinieri Angelo Branca, che salvò, nell’ottobre 1943, il dottor Marco Levi, presidente della Comunità Israelitica di Mondovì.

L’industriale ceramico e banchiere  monregalese, all’indomani dell’incendio di Boves, che segnò il rincrudirsi della caccia agli ebrei,  si era rifugiato presso l’Osteria  della Pace, a Pra di Roburent, per sfuggire alla cattura da parte dei nazisti.

Le terribili “leggi raziali” del 1938, approvate anche in Italia dal governo fascista e controfirmate dal Re, dopo l’Armistizio dell’8 settembre 1943, hanno visto la violenta ripresa per ordine dei nazisti, attraverso la Repubblica sociale Italiana,famigerata “repubblichetta” di Salò.

Gli ebrei furono braccati per essere catturati e deportati nei Campi di deportazione ed eliminazione. Il Sottufficiale dell’Arma ebbe la opportunità  di arrestare, con estrema facilità, il dott. Levi, ottenendo certo miglioramento della sua carriera ed anche un consistente  riscontro economico. Angelo Branca rinunciò a questi benefici, che lo nauseavano ed avendo ben  radicata la concezione  secondo cui la persecuzione verso gli israeliti era un fatto disumano, avvisò chi ospitava il dott. Levi, in modo che potesse trovare un altro nascondiglio più sicuro. E  lo fu la casa di Giovanni Castagnino, in un luogo isolatissimo della vallata, al confino con il territorio di Ormea. Solo ora verrà un segno pubblico di riconoscenza al sottufficiale e forse si avrà un ulteriore passo presso Ministero degli Interni.

 All’incontro culturale, che inizierà alla ore 15, hanno assicurato la presenza l’ANPI di Mondovì, l’Istituto Storico della Resistenza della Provincia di Cuneo, la Sezione dei Carabinieri in congedo di Roburent-Montaldo-Pamparato. Modererà i lavori il prof. Giorgio Cugnod, pamparatese attento a molti aspetti storici, mentre saranno relatori: il Presidente della onlus “col. Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo”, Romolo Garavagno, il Segretario della ass.ne “Savin” Bruno Vallepiano, lo storico Giorgio Gonella, la Presidente della Biblioteca Comunale di Pamparato, Ivana  Mussano.
Presenzieranno i discendenti del sottufficiale dell’Arma, la nuora Maddalena Gallo ved. Branca con la figlia Emanuela Branca  ed il marito Cicogna nonché  il figlio Giovanni., come pure il prof. Guido Neppi Modona, già Giudice della Corte Costituzionale e nipote del dott. Levi.

Hanno aderito già il sen. Perosino,  l’on. Ciaburro, il consigliere regionale Bongioanni, la Provincia di Cuneo . Certamente converranno pure Sindaci della vallata e di centri decorati al Merito civile e Militare per la Resistenza, oltre ad Associazioni d’Arma.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium