/ Attualità

Attualità | 16 luglio 2021, 16:31

Il Gal Langhe Roero Leader fa il punto sui nuovi bandi. In arrivo risorse per 2,7 milioni

Negli ultimi quattro anni pubblicati 11 bandi, che hanno portato a un totale di 122 domande ammesse a contributo

Un momento dell'assemblea tenutasi martedì

Un momento dell'assemblea tenutasi martedì

Nel pomeriggio di martedì 13 luglio, si è svolta l’Assemblea dei Soci del GAL Langhe Roero Leader per deliberare in merito all’approvazione del Bilancio d’esercizio al 31.12.2020 (e delle relative relazioni accompagnatorie) e al rinnovo dei componenti del Collegio Sindacale.

L’assemblea – svoltasi presso la sede sociale di Bossolasco – ha visto la partecipazione di oltre il 75% del capitale sociale dei soci i quali, all’unanimità, hanno approvato il Bilancio 2020 - che chiude in sostanziale pareggio, con un piccolo utile di circa 4mila euro - e il rinnovo del Collegio Sindacale, che continuerà a essere composto da Roberto Berzia, in qualità di presidente, e dai colleghi Mario Viazzi e Pierpaolo Stra.

Tra le relazioni accompagnatorie, il presidente del GAL Carlo Rosso ha illustrato la “Relazione sul Governo Societario” prevista dal D.Lgs, 175/2016, uno strumento di governance societaria che permette ai soci di presidiare l’effettivo perseguimento degli interessi pubblici sottesi all’attività esercitata; la relazione ha evidenziato il buon andamento della società partecipata, solidi equilibri economici, finanziari e patrimoniali della società e ha dato modo ai Soci di conoscere in dettaglio le attività esercitate dall’Ente e le prospettive per il prossimo futuro.

“Dal 2017 il GAL ha pubblicato 11 bandi, ha ricevuto 226 domande di contributo, di cui 122 già ammesse a contributo e 19 non ammesse per mancanza di fondi – dichiara il presidente Carlo Rosso –. Sono invece appena iniziate le istruttorie delle 75 domande pervenute da aziende agricole e microimprese sui due Bandi Nuovi Scenari scaduti al  30 giugno 2021; una partecipazione oltre ogni aspettativa che ci conforta circa la decisione di pubblicare quei bandi e la collaborazione con le organizzazioni di categoria e i professionisti locali che hanno saputo intercettare le esigenze delle aziende e trasformarle in investimenti candidabili”.

Non sono mancate le anticipazioni su quanto avverrà entro fine anno. A breve sarà pubblicato il bando rivolto agli enti pubblici per la realizzazione di itinerari fruibili da famiglie con bambini e dotati, a tale scopo, di appositi allestimenti/installazioni volti a conferire all’itinerario una precisa connotazione tematica ed emozionale e a rendere l’esperienza outdoor unica e originale.

Entro fine anno è prevista la pubblicazione del Bando rivolto alle associazioni di produttori per la promozione di prodotti agro-alimentari di qualità a marchio europeo (DOC, DOCG, DOP, IGP, biologico), per il quale si auspica una concertazione con gli stakeholder locali per verificare la fattibilità di una promozione "incoming" nell’ambito degli eventi territoriali, in particolare il Forum Mondiale sul Turismo del Vino programmato ad Alba nell’autunno 2022.

Ma la novità più importante riguarda l’assegnazione di nuove risorse alla Misura 19 LEADER del PSR della Regione Piemonte, inerenti due anni di estensione della Programmazione FEASR 2014-2020; grazie ai positivi risultati raggiunti dai 14 GAL piemontesi – che, associati in Asso Piemonte Leader, li pongono al vertice delle graduatorie nazionali per capacità di spesa sul territorio –, le risorse aggiuntive sono stimate complessivamente in oltre 29 milioni di euro per tutti i Gal, mentre la quota per il Gal Langhe Roero Leader ammonterebbe a circa 2,7 milioni di euro.

“Tali risorse dovranno essere assegnate dal Gal ai beneficiari entro giugno 2023 e liquidate entro maggio 2025 – commenta Carlo Rosso – e per questo abbiamo già attivato l’interlocuzione col territorio attraverso la creazione del Tavolo Tecnico Territoriale e la convocazione del Comitato di Indirizzo per una preliminare condivisione sugli interventi prioritari su cui si potrebbero indirizzare le nuove risorse, interventi che dovranno inserirsi nell’attuale Psl coerentemente con l’attuale Strategia di Sviluppo Locale nel rispetto delle disposizioni della Regione Piemonte”.

Positivi e propositivi i commenti da parte degli intervenuti, che hanno evidenziato l’opportunità di collaborare e di coordinarsi per fare sinergia a vantaggio dello sviluppo locale.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium