/ Al Direttore

Al Direttore | 20 luglio 2021, 12:12

"Gli eventi estremi come le alluvioni aumenteranno: serve un piano strategico contro il dissesto"

Riceviamo e pubblichiamo

Foto di: Federico Santagati

Foto di: Federico Santagati

Egregio direttore,
noi de l'Assemblada Occitana Valadas ci uniamo alle preoccupazioni del sindaco di Tenda per il futuro dei collegamenti tra la valle Vermenagna e la valle Roya.

Non è la prima, e temiamo non l'ultima, volta che torniamo sul tema. La viabilità, come tutti sappiamo è stata gravemente danneggiata dalla tempesta Alex dello scorso due ottobre. Sappiamo come nei territori amministrati dallo stato francese i lavori di ripristino sono in corso mentre in Italia siamo ancora, vergognosamente fermi. È stato aperto un collegamento (la strada dei 50 tornanti) non in grado di sostenere un traffico importante.

È necessario che quanto prima si costruisca un bypass dal vecchio tunnel per sorpassare la parte franata.

È cosa nota come la viabilità non tornerà come in precedenza almeno fino al 2023, per tal motivo crediamo sia indispensabile il rilancio della Cuneo-Nizza. Rilanciamo la nostra proposta di creare un collegamento con l'aereoporto di Nizza.

È scientificamente dimostrato come gli eventi estremi aumenteranno nei prossimi anni-decenni... ci domandiamo se la risposta che il governo italiano intende portare avanti è il "modello Tenda", e in tal caso non possiamo fare altro che esprimere la nostra preoccupazione.

È necessario un piano strategico contro il dissesto ma allo stesso tempo un approccio rapido per ricostruire le infrastrutture danneggiate. Una valle vive se c'è lavoro e nel caso delle nostre è (anche) il turismo.

Grazie,

l'Assemblea Occitana Valadas

Al Direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium