/ Attualità

Attualità | 20 luglio 2021, 10:29

"Bene la partecipazione al bando Compagnia di San Paolo, ma il quartiere Cuneo Centro paga quotidianamente incapacità di sindaco e giunta"

A parlare è Giancarlo Boselli: "Non basta progettare la rigenerazione, occorre creare le condizioni giuste perché possa realizzarsi"

Giancarlo Boselli

Giancarlo Boselli

Il Comune di Cuneo parteciperà al bando della Fondazione San Paolo per realizzare uno studio di fattibilità che guardi alla rigenerazione del quartiere Cuneo Centro. In palio, un finanziamento di 50.000 euro per possibili interventi.

Giancarlo Boselli - candidato a sindaco per le elezioni 2022 con al lista "Indipendenti" - commenta la notizia della partecipazione, diramata nel corso della passata settimana: "Il Comune ha fatto bene a partecipare, così come bene ha fatto il paziente Comitato di Quartiere e il suo pazientissimo presidente a supportare su questa iniziativa l’Amministrazione. Ogni opportunità e occasione va sfruttata. Ancora una volta voglio però rammentare a tutti che gli abitanti del quartiere sono impegnati quotidianamente nella  battaglia contro il degrado di corso Giolitti e le vie adiacenti; pagano per l’incapacità di sindaco e giunta di gestire una situazione che è diventata nel tempo difficile perché per troppo tempo è stata ignorata".

"Ai migranti occorreva dare subito occupazione (e occorre farlo al più presto per evitare che si sentano inutili e passino intere giornate per strada) con progetti di lavoro utile (la città ne ha un gran bisogno), che consentano un reddito e più accoglienza e ospitalità - prosegue Boselli - . Il progetto "La BOA" serve solo come palliativo. Ma occorre anche dare a tutti sicurezza e combattere con decisione i comportamenti irrispettosi e le infiltrazioni della criminalità organizzata nella zona. Semplicemente, far rispettare le regole. La presenza di un posto di polizia urbana part time non ha sostanzialmente cambiato le cose: i vigili non ci sono più nei momenti in cui servirebbe la loro presenza (la sera e la domenica)".

"Questo cose sono necessarie subito, non possono essere rimandate con la giustificazione che si attende l’esito di un bando per essere risolte nei prossimi anni dopo valutazioni e progettazioni che richiedono tempi lunghi - conclude il candidato di "Indipendenti" - . Nuove attività stanno per aprire in Cuneo Centro e nuove famiglie stanno comprando alloggi a ottimo prezzi perché credono in questa zona. Non basta progettare la rigenerazione, occorre creare le condizioni giuste perché possa realizzarsi, dobbiamo dare fiducia e dimostrare in fretta che la loro potrà essere una scelta giusta e che il futuro ripagherà la loro scelta".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium