/ Attualità

Attualità | 21 luglio 2021, 08:30

Nuovo traguardo dell'associazione Mastro Geppetto: antichi attrezzi di lavoro con fiori che abbelliscono la città

"Desideriamo una Dronero ogni volta più bella"

Nuovo traguardo dell'associazione Mastro Geppetto: antichi attrezzi di lavoro con fiori che abbelliscono la città

Ci sono un voltafieno, una seminatrice, un aratro ed altri attrezzi del mestiere. Coloratissimi fiori.

L'associazione dronerese Mastro Geppetto continua tenace il suo operato, nel motto che da sempre la caratterizza: "Dronero quanto mi piaci: ti voglio sempre più bella".

Ad aprile, in occasione della Pasqua, il recupero e l'abbellimento dei prati incolti della "Riviera" (area turistica di Dronero, tra il Ponte Vecchio ed il Mulino Cavanna).

Nel ripulire i terrazzamenti, i Geppetti avevano trovato bottiglie di vetro, plastica, seggiolini delle bici ed altro materiale, riempiendo ben 5 sacchi grandi di rifiuti. L'erba del prato era stata poi tagliata con il decespugliatore ed i sacchi di rifiuti portati a smaltire presso l'area ecologica.

Proprio nei prati incolti della Riviera, ora un ulteriore traguardo raggiunto: il posizionamento di antichi attrezzi di lavoro. Filo conduttore tra passato e futuro, desidera essere espressione dell'importanza di una memoria, così come volontà verso la cura costante.

Gianpaolo Rovera, presidente dell'associazione: "Ci tengo a ringraziare tutti i volontari, sono veramente preziosi. Come associazione ringraziamo la ditta Garino Mauro per averci aiutato gratuitamente a posizionare gli attrezzi".

"Sì, desideriamo una Dronero ogni volta più bella". Formalmente costituita il 10 gennaio 2014, questa associazione è formata da fabbri, falegnami, muratori, giardinieri, hobbisti ma anche persone semplicemente appassionate.

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium