/ Attualità

Attualità | 29 luglio 2021, 15:02

A Garessio "Dante e dintorni": mostra, letture ed eventi per celebrare il Sommo Poeta

L'inaugurazione della rassegna sabato 31 luglio alle 15 nella chiesa di San Giovanni

Dante in un'illustrazione di Amos Nattini

Dante in un'illustrazione di Amos Nattini

Dante arriva nel borgo medioevale di Garessio grazie alla mostra allestita, nella cinquecentesca chiesa di San Giovanni, dall'assessorato alla cultura e dalla biblioteca civica. 

"Dante e dintorni", questo il nome della rassegna che celebra i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta.

"L’intento della rassegna è quello di avvicinare il pubblico di lettori e concittadini, turisti e visitatori alla figura del Poeta con un approccio didascalico, semplice e comprensibile che superi la complessità della materia e del racconto" - spiegano gli organizzatori - "Oltre alla vasta raccolta di saggi e volumi su Dante di cui dispone la Biblioteca, sarà esposta l’edizione numerata in 3 volumi di grande formato stampata in 1000 esemplari dalla Casa Editoriale Dante, illustrata dal 1923 al 1939 dal pittore Amos Nattini (Genova 1892 – Parma 1985). Dei volumi, che contengono 100 tavole ad acquerello litografate a corredo di ciascun Canto, sono state eseguite copie anastatiche per essere consultate direttamente dal pubblico. La copia originale - la n. 459 - è conservata in condizioni di sicurezza ambientale. La produzione del Nattini è considerata di altissimo valore artistico, seconda solo alle celeberrime tavole di Gustave Doré. Degno di interesse anche il particolare leggio/raccoglitore dei tre volumi a suo tempo progettato dal noto architetto-designer milanese Giò Ponti. L’Amministrazione comunale ha disposto la riproduzione fedele del manufatto per favorire un più facile approccio all’opera".

A corredo della mostra è in programma un calendario di letture, incontri con il pubblico, eventi rivolti anche ai ragazzi.

Nel corso della cerimonia di apertura, che si svolgerà sabato 31 luglio alle 15, si terrà una prolusione del critico e storico Aldo Intagliata a commento de “La Vita Nova” come chiave interpretativa della “Commedia”.

CALENDARIO

Sabato 7 agosto alle 17, sempre in piazza San Giovanni, è annunciata la lettura di due Canti della “Commedia” ad opera dell’attore Carlo d’Adda. Il Canto IV del Purgatorio e il Canto XII del Paradiso introdotti e commentati da due storici e ricercatori garessini: Sebastiano Carrara, Presidente del Fondo Storico “Alberto Fiore” e Alessia Castagnino dell’Università di Firenze.

Giovedì 12 agosto alle 17 presso il Cinema Excelsior di Borgo Ponte il Professor Antonello Negri dell’Università di Milano, storico dell’arte, commenterà la produzione figurativa di Amos Nattini con una prolusione sul tema: “La Commedia di Dante nell’immaginazione visionaria di Amos Nattini”.

Giovedì 19 agosto, in piazza San Giovanni è fissato per le ore 16 un evento rivolto ai bambini, a cura della dottoressa Elena Griseri, del progetto “Nati per Leggere”. Il Laboratorio di Lettura verterà sulle rime e sulle trame dantesche.

È annunciata per l’ultima settimana di agosto la proiezione al Cinema Excelsior di filmati incentrati sulla “contaminazione” di Dante su scala universale nei più svariati generi della letteratura e dell’arte.

Il Consiglio di Biblioteca, ritenendo di fare cosa coerente con le collane antiche presenti in Mostra, ha deciso di esporre anche un reperto di grande valore documentale in dotazione dell’ Archivio Storico del Palazzo Comunale: il “Libro della Catena” del 1343, che raccoglie gli Statuti concessi alla comunità garessina nell’anno 1276 da Giorgio II il Nano, Marchese di Ceva, del casato degli Aleramici (statuti in vigore quasi mezzo secolo prima della nascita di Dante). Questo gesto liberale fu dovuto a titolo di riconoscimento in cambio dell’importante contributo militare fornitogli da Garessio nella guerra contro gli Angioini culminata nella battaglia di Roccavione. 

Il libro, trattenuto da una catena era appeso all’esterno del palazzo marchionale perché i sudditi potessero consultarlo per prendere conoscenza delle leggi e dei regolamenti vigenti. L’esemplare esposto in Mostra, conservato nella Sala del Consiglio è una riproduzione anastatica dell’originale, tenuto in sicurezza e sotto protezione ambientale in Comune.

La Biblioteca ringrazia il Professor Enzo Randone e la Fondazione Centro Studi Augusto Del Noce per i preziosi prestiti librari concessi per l’esposizione. 

La mostra proseguirà fino a domenica 29 agosto e sarà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.

 

AP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium