/ Economia

Economia | 03 agosto 2021, 07:00

Disagio emotivo: sempre più persone ritrovano il benessere con la terapia EMDR

Anche se oggigiorno è considerato ormai del tutto normale cercare il supporto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta per ritrovare il proprio benessere interiore, c'è ancora chi vede con un certo scetticismo queste figure professionali.

Disagio emotivo: sempre più persone ritrovano il benessere con la terapia EMDR

Anche se oggigiorno è considerato ormai del tutto normale cercare il supporto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta per ritrovare il proprio benessere interiore, c'è ancora chi vede con un certo scetticismo queste figure professionali. Eppure, parlando proprio di disagio emotivo, è ormai stato ampiamente dimostrato che grazie a specifiche terapie ed approcci sia possibile ritrovare con successo quell'equilibrio che in molti aspirano a raggiungere e che sembra per alcuni pura utopia. Dietro a tantissimi disturbi si nasconde una parte di noi silenziosa: il subconscio, che può giocare degli scherzi di cattivo gusto e arrivare a compromettere la qualità della vita di ognuno. È dunque arrivato il momento di aprirsi alla psicoterapia, alla psicologia e a quei professionisti che oggi più che mai possono rivelarsi davvero indispensabili per stare meglio e superare i propri disagi.

Un cambiamento in tal senso negli ultimi anni a dire il vero c'è stato, specialmente nei confronti di una terapia in particolare chiamata EMDRUtilizzata anche dal Principe Harry per superare una volta per tutte il trauma vissuto dopo la morte della madre, sta riscuotendo un grandissimo successo poiché sembra funzionare. Scopriamo meglio di cosa si tratta.

Psicoterapia EMDR: cos'è e come funziona

L'EMDR (Eye Movement Desensitization & Reprocessing) è un approccio psicoterapeutico che è stato riconosciuto ufficialmente dall'OMS nel 2013 come trattamento di prim'ordine per la cura di disagi dovuti ad eventi traumatici. Si tratta dunque di una terapia raccomandata dalla stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha lo scopo di risolvere problemi e disturbi collegati ad esperienze negative vissute tempo addietro e non ancora completamente elaborate. È bene precisare che il paziente che soffre di un disagio psicologico può non essere consapevole di aver vissuto un trauma in età infantile. Grazie all'EMDR è possibile accedere a quei ricordi o collegamenti che sono stati immagazzinati a livello inconscio e che incidono sul proprio benessere, non solo psicologico ma anche fisico.

Il funzionamento di questa terapia è al contempo semplice e complesso da spiegare. Sostanzialmente, il professionista utilizza quella che viene definita stimolazione bilaterale alternata attraverso il canale visivo, tattile o acustico del paziente. Con l’aiuto di questa stimolazione durante la seduta, ogni ricordo fonte di disagio viene rielaborato in modo che perda la sua carica negativa e che possa così riaffiorare con il giusto distacco, senza causare sintomi psicologici e psicosomatici spiacevoli.

La terapia EMDR funziona per davvero?

Questa è una domanda che al giorno d'oggi si pongono in molti, perché si sente sempre più spesso parlare del metodo EMDR e la curiosità naturalmente aumenta. Il fatto che tale terapia sia efficacie non è stato confermato solo dai pazienti che hanno avuto modo di sperimentarla ma dagli stessi organi ufficiali. L'Organizzazione Mondiale della Sanità in primis, così come molti altri studi scientifici, hanno messo in evidenza l'effettiva utilità di questo metodo che si basa su un'efficacia a livello neurobiologico.

Vale dunque la pena sperimentare la terapia EMDR perché ad oggi è quella che meglio di altre sembra essere in grado di risolvere problematiche sempre più comuni e diffuse, ma spesso difficili da risolvere se non con il supporto di un professionista qualificato.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium