ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 06 agosto 2021, 16:50

A Savigliano si realizzeranno 150 treni regionali per Trenitalia

La commessa per un valore di 910 milioni coinvolgerà anche Bologna e Sesto San Giovanni. Si tratta di convogli elettrici monopiano, bidirezionali, di ultima generazione che raggiungeranno i 160 km/h

A Savigliano si realizzeranno 150 treni regionali per Trenitalia

Si realizzeranno anche nello stabilimento Alstom di via Ottavio Moreno a Savigliano i 150 convogli a seguito dell'accordo quadra aggiudicato dal gruppo francese a seguito di una procedura di bando di gara europea, aggiudicata con  il  criterio  dell’offerta
economicamente più vantaggiosa.

Si tratta di treni elettrici monopiano, bidirezionali, a composizione bloccata e trazione elettrica 3 kV e a media capacità che percorreranno le linee ferroviarie regionali. Oltre allo stabilimento saviglianese - che già ha realizzato per le flotte regionali di Trenitalia i treni Jazz e il Pop - parteciperanno alla commessa gli stabilimenti di Sesto San Giovanni e Bologna. 

La commessa - per un valore di 910 milioni - è possibile grazie ai contratti di servizio di lunga durata sottoscritti da Trenitalia con le singole regioni.

"L’Accordo  Quadro - si legge nella nota di Trenitalia -  prevede  un  minimo  garantito  di  38  treni. Oltre a continuare ad abbassare l’età media della flotta, i
treni  di  nuova  concezione  consentono  di  migliorare  significativamente  la  qualità  del viaggio,  rispondendo  concretamente  alle  esigenze  delle  persone  che  scelgono  il  treno regionale per i propri spostamenti di lavoro, studio, svago e turismo."

 
I  convogli di nuova generazione saranno dotati dell'innovativo sistema di controllo ERTMS, videosorveglianza  e  predisposizione  per il  wi-fi. I nuovi mezzi rispetteranno  tutte  le  caratteristiche  di sostenibilità ambientale: riciclabili fino al 97% e con una riduzione di circa il 30%  delle emissioni rispetto ai treni precedenti. Raggiungerà la velocità di 160 km/h.
 
"Inoltre - conclude Trenitalia - si aggiungeranno ai numerosi Rock e Pop già consegnati alle Regioni e al treno Blues che, grazie alla possibilità di utilizzare la trazione elettrica, a diesel e con batterie, contribuirà a un ulteriore miglioramento degli standard qualitativi del trasporto pendolare italiano."

"Questo accordo - ha dichiarato Michele Viale, direttore generale di Alstom Italia e presidente e amministratore delegato di Alstom Ferroviaria - conferma il know-how e le competenze del Gruppo Alstom che fornisce treni all’avanguardia utilizzati ogni giorno in tutta Italia e che conosce a fondo tecnologie, mercati e progetti nel settore ferroviario. La nuova generazione di treni Coradia Stream rappresenta il futuro del trasporto ferroviario regionale italiano. Siamo orgogliosi di contribuire a dare nuovo impulso ad un modello di trasporto regionale green, all’avanguardia e in linea con gli obiettivi nazionali in materia di transizione ecologica".

 

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium