/ Attualità

Attualità | 12 agosto 2021, 10:20

Cuneo, che fine ha fatto il progetto della sala del commiato? "Battaglia che non regala consensi. Ad oggi nulla si è mosso"

A parlare Federico Blengino e Alexandra Casu dei Radicali Cuneo: "Negare un luogo dove potersi stringere nel dolore ai parenti dei defunti non credenti, è una mancanza di rispetto. Abbiamo chiesto un nuovo incontro al Sindaco"

Foto generica

Foto generica

"Di certo la sala del commiato non è una battaglia che porta consensi ma siamo convinti che si tratti di una lotta di civiltà, oltre che di rispetto della legge che la prevede".

Commentano così Filippo Blengino e Alexandra Casu dell’Associazione Radicali Cuneo – Gianfranco Donadei” in una nota stampa, riportando all'attenzione del dibattito della città di Cuneo la questione dell'istituzione di una sala del commiato.

Sette mesi fa, infatti, si è tenuta la consegna al sindaco Federico Borgna da parte dei Radicali delle firme raccolte a sostegno della sua istituzione. Ma secondo gli scriventi nulla di concreto è stato fatto, nonostante l'impegno preso dall'amministrazione comunale di attivarsi entro la fine del mandato (ormai davvero imminente).

L'incontro del 20 gennaio scorso aveva visto i Radicali - e l'Unione Atei e Agnostici Razionalisti - incontrare il sindaco e l'assessore Luca Serale. "Durante l'incontro - dichiarano ancora Blengino e Casu - sembravano esserci presuppostoti più che positivi, ad ora, però nulla si è mosso. Negare un luogo dove potersi stringere nel dolore ai parenti dei defunti non credenti, è una mancanza di rispetto. Abbiamo chiesto un nuovo incontro al Sindaco, e ci auguriamo che le promesse non si rivelino aria fritta".

Già ad aprile i Radicali avevano sollecitato l'amministrazione. Cuneo per i Beni Comuni, nel settembre dello scorso anno, aveva portato la questione in consiglio comunale proponendo come luogo idoneo all'istituzione della sala l'ex residenza Bisalta.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium